Affaire Scuola Media Sylos - Parte 2

Francesco Flavio Decaro LiveYou - Cronaca
Bitonto - lunedì 10 aprile 2017
Affaire Scuola Media Sylos - Parte 2

Tanto tuonò che piovve!
L'allerta sollevata da noi genitori della Scuola Media Sylos, riguardo la sopravvenuta inagibilità della palestra e di due aule del plesso, come da Ordinanza sindacale dello scorso gennaio, ha comunque sortito i primi effetti.
Dopo aver raccolto le giustificate osservanze della Dirigente Mangini a riguardo abbiamo comunque constatato che purtroppo per ora "la Montagna ha partorito un topolino"... ma andiamo per ordine.

Alle ore 19,16 del 05/04/2017, il giorno precedente alla pubblicazione di un articolo di una testata giornalistica cittadina sulla questione, il Sindaco Abbaticchio, forse pre allertato dal moto perpetuo di notizie che si riversavano sui social locali e che riguardavano gli evidenti danni strutturali della scuola "Sylos", con un post pubblicato su facebook, "cinguettava" che la situazione era sottocontrollo e che a breve sarebbero partiti i lavori di ripristino di aule e palestra dell'edificio scolastico "Sylos".
Riferirà successivamente, nel commento all’articolo pubblicato il 6 aprile, che la Dirigente Mangini era stata messa al corrente informalmente dell'inizio imminente dei lavori e che il Bando dei lavori di riferimento era visibile e consultabile direttamente sull' albo pretorio in quanto già pubblicato.

La nostra ricerca pregressa del Bando risulta inizialmente alquanto ostica, ma si conclude magicamente allorquando il documento appare sull'Albo Pretorio in " Amministrazione Trasparente" alle ore 09,50 del 06/04/2017 e recita testualmente:
"Esiti di Gara del Comune, lavori di risanamento del Corpo B e delle aule sottostanti nell'edificio sede della Scuola secondaria C. "Sylos" nel centro urbano.
Progetto di 90.000,00€" ditta aggiudicatrice DMF Costruzioni srl per complessivi 55.660,91 €.

Le aule dunque saranno ristrutturate ma la agognata palestra?
Probabilmente c'è stata qualche incongruenza su quello che è stato dichiarato pubblicamente.

Sentita "formalmente" da noi genitori, la dirigente Mangini, ribadiva che il corpo B costituisce elemento a sé stante comprensivo delle aule inagibili ma nulla ha a che fare con la Palestra che è altro corpo strutturalmente separato. Inoltre ribadiva fermamente che nonostante il copioso numero di istanze e solleciti inviate agli uffici tecnici preposti a cui non era seguita alcuna risposta ufficiale, solo a metà marzo era stata informata telefonicamente, di un aleatorio periodo di inizio lavori, in concomitanza delle vacanze pasquali.

La realtà dei fatti dimostra invece che:
1) L'appalto dei lavori di ripristino dei solai riguarda solo le aule del Corpo B e partirà, probabilmente, non prima dell’inizio di luglio per un periodo stimato di 60 gg lavorativi;
2) Per la palestra servirà una ulteriore gara d'appalto che vista la ormai cronica mancanza di fondi disponibili ed i tempi biblici burocratici, non vedrà la luce prima del 2018;
3) Che i nostri figli e i professori non potranno svolgere regolare attività didattico-motoria per lungo tempo;

4) Che la dirigente Mangini attende dal Comune una risposta “formale” alle sue numerose “formali” istanze;

5) Che infine, l'inagibilità della palestra configura anche un mancato introito per l'Amministrazione Comunale visto l'utilizzo pomeridiano concesso a società sportive private oltre ai disservizi di natura tecnica causati a quest'ultime.

Non ci resta che monitorare ed aspettare ancora una volta le tempistiche dell'apparato burocratico, auspicando che l’Amministrazione Comunale porti avanti un dialogo costruttivo, sereno e trasparente con le istituzioni Scolastiche e con l’Utenza.

In qualità di genitori ci siamo sentiti in dovere di informare la cittadinanza sulle problematiche che la scuola media Sylos sta vivendo.

Altri articoli
Gli articoli più commentati
Gli articoli più letti