Effetti della neve dal campo alla tavola

L'allarme di Coldiretti: «Ortaggi più cari del 200% a causa del gelo»

Decine di migliaia di aziende agricole hanno perso le produzioni invernali

Attualità
Bitonto martedì 10 gennaio 2017
di La Redazione
Ortaggi "bruciati" dal gelo © n.c.

Coldiretti lancia l'allarme sugli effetti del gelo e della neve che hanno provocato danni nelle campagne, ancora incalcolabili per il nuovo aggravarsi della situazione meteo.

I prezzi degli ortaggi aumenteranno in media del 200% dal campo alla tavola, prevede Coldiretti, che mette in guardia dalle speculazioni causate dal maltempo che ha colpito le regioni del Mezzogiorno, dalle quali provengono gran parte delle produzioni orticole Made in Italy che finiscono sugli scaffali. Dalla Puglia alla Basilicata, dalle Marche al Lazio, dall'Abruzzo al Molise, dalla Sicilia alla Calabria sono salite a decine di migliaia le aziende agricole che hanno perso le produzioni di ortaggi invernali prossimi alla raccolta: carciofi, rape, cavolfiori, cicorie, finocchi e scarole, per effetto del gelo che ha bruciato le piantine. Gravi anche i danni ad agrumeti e vigneti di uva da tavola, che hanno ceduto sotto il peso della neve.

Secondo le rilevazioni del Centro ortofrutticolo di Roma tra gli aumenti più pesanti rispetto alla prima settimana del 2016 spiccano il +350% delle bietole, il +233% dei cipollotti, il +225% degli spinaci, il +170% della lattuga, il +157% delle zucche, il +150% dei cavoli.

Per alcuni prodotti come mele, pere e kiwi, raccolti già da tempo – avverte però la Coldiretti – eventuali rincari sono ingiustificati.

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette