Fotosegnalazione

Randagi nella zona artigianale, alla ricerca di cibo e acqua

A sollevare il problema è un residente, che ha scritto a BitontoLive

Attualità
Bitonto mercoledì 01 febbraio 2017
di La Redazione
Randagi nella zona artigianale
Randagi nella zona artigianale © n.c.

«Da due mesi a questa parte, non appena si fa sera, un branco di sei o sette cani prende dimora nella zona artigianale e nelle strade adiacenti, alla ricerca di cibo e acqua».

Inizia così la segnalazione di un lettore, che riaccende i riflettori sul problema del randagismo a Bitonto. Non è l'unico residente della zona artigianale a lamentare la presenza di branchi di cani nei dintorni dei cassonetti, che per istinto animale inseguono le auto di passaggio.

«I cani ci fanno pena, perché il più delle volte il loro rovistare nelle buste o nei cartoni lasciati fuori dai cassonetti li lascia a bocca asciutta. Li vediamo allontanarsi sconsolati, con la consapevolezza che difficilmente troveranno del cibo. L'ultimo branco arrivato – prosegue la segnalazione – si aggiunge agli altri, e ai cani sciolti, che hanno fatto della zona artigianale la loro casa. Basta farsi un giro in pieno giorno per constatarlo con i propri occhi».

Il messaggio inviato a BitontoLive si conclude con l'auspicio che il problema del randagismo, che non riguarda solo la zona artigianale, venga affrontato e risolto, magari con la realizzazione di un nuovo canile municipale: «Mi chiedo perché una città grande come Bitonto, che negli ultimi anni si è evoluta tantissimo dal punto di vista sociale, non riesca a gestire i randagi. Per fortuna c'è qualche persona sensibile e generosa che di tanto in tanto arriva con la propria auto e deposita cibo e acqua sui marciapiedi, che i cani divorano in un battito di ciglia. Però resta il problema dell'igiene e della sicurezza...».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • fra diavolo ha scritto il 01 febbraio 2017 alle 13:27 :

    fino a quando qualche passante non sarà morsicato o addirittura dilaniato. Rispetto ai tantissimi problemi, questo dei randagi, è secondario. Ci vol la vit, ca s la salv. Rispondi a fra diavolo

    IVANA ha scritto il 03 febbraio 2017 alle 08:53 :

    Penso proprio che nessuno possa essere "MORSICATO O DILANIATO" da questi randagi, dato che scappano via spaventati anche solo quando gli avvicini un po’ di cibo....la soluzione non è il canile e rinchiudere a vita queste povere anime SENZA colpa, piuttosto quelli che si lamentano, potrebbero portare del cibo... così saranno sicuri di non essere dilaniati!!! Rispondi a IVANA

    fra diavolo ha scritto il 03 febbraio 2017 alle 13:42 :

    perchè non li prelevi e te li porti a casa tua, così sono contenti i cani la gente che ha paura e tu. Chissà potresti avere anche un sovvenzionamento.E tutti vissero felici e contenti. Rispondi a fra diavolo

Le più commentate
Le più lette