Numeri impressionanti

'Lo scrigno dei talenti' continua a Palombaio e Mariotto con gli oratori estivi

Le parrocchie delle due frazioni, coordinate e supportate dal Servizio delle politiche sociali, hanno organizzato attività ludico-ricreative per i minori

Attualità
Bitonto sabato 14 luglio 2018
di Tommaso Cataldi
Oratorio estivo Mariotto
Oratorio estivo Mariotto © Facebook

Il progetto comunale “Lo scrigno dei talenti”, attività che ogni anno coinvolge circa 250 minori a rischio su Bitonto e frazioni grazie alla preziosa collaborazione di parrocchie e associazioni presenti sul territorio, non è in realtà terminato con la festa finale dello scorso 12 giugno in piazza Cattedrale.

Per quanto riguarda Palombaio e Mariotto, le parrocchie delle due frazioni, rispettivamente “Maria Santissima Immacolata” e “Maria Santissima Addolorata”, coordinate e supportate dal Servizio delle politiche sociali, hanno infatti pensato di continuare anche per alcune settimane di luglio le attività oratoriali già realizzate durante tutto l’anno scolastico. Però alzando l’asticella e consentendo la partecipazione non solo ai minori seguiti da ottobre a maggio ma anche a tutti i bambini e ragazzi delle frazioni. E così Mariotto ha raggiunto il numero di circa 70 minori iscritti, mentre a Palombaio si è arrivati addirittura 86.

Numeri impressionanti, se consideriamo che le attività vengono svolte a luglio, periodo in cui per molte famiglie è tempo di meritate vacanze fuori porta. Evidentemente però i progetti ben strutturati dalle due parrocchie, che si sono peraltro avvalse di un vero e proprio esercito di operatori, hanno attratto tanti di quei ragazzi rimasti nelle frazioni.

A Palombaio si è concluso ieri “E…state in gioco”, due settimane di giochi, laboratori di mosaico, pittura, cake design e cineforum che ha visto impegnati bambini e ragazzi dalla prima elementare alla terza media, suddivisi in quattro squadre. Ogni giorno una location diversa (salone parrocchiale, Parco “Gaetano Vacca”, Casa “Santi Sposi”) ma con obiettivi in comune: in qualsiasi attività svolta, è importante comprendere il senso di appartenenza alla propria squadra pur rispettando l’avversario e le regole che vigono in ogni gioco. Un principio che si rivale certamente anche nella società, imparando ad apprezzare e a migliorare la comunità in cui si vive. Ieri infine la giornata conclusiva con una grande caccia al tesoro per le strade della frazione.

A Mariotto invece l’oratorio estivo “Un arcobaleno di colori” è cominciato lunedì 9, terminerà venerdì 21 luglio e si ispira al film di animazione “Inside out” trattando sentimenti quali gioia, rabbia, disgusto e tristezza. Anche qui tanti laboratori (tra cui quelli della preparazione di panzerotti e biscotti di burro, karate, ecc…) e giochi all’aperto mantengono impegnati bambini e ragazzi nell’arco della mattinata, visto che altrimenti non avrebbero grandi possibilità di svago in piccole comunità. Da questi piccoli esempi si può ben capire l’importanza che una parrocchia attiva - e supportata come in questi casi da un progetto comunale - ha in una qualsiasi frazione priva di grandi opportunità ludico-culturali.
Lascia il tuo commento
commenti