A partire dalle 20.30 nel centro storico

Torna stasera "Le Corti dei Miracoli", il festival della 'poesia di strada'

L'obiettivo dell'iniziativa è di contribuire con la poesia a favorire processi di conoscenza, valorizzazione e tutela del centro antico

Attualità
Bitonto sabato 11 agosto 2018
di La Redazione
Le Corti dei miracoli
Le Corti dei miracoli © Ilaria Delle Fontane

Questa sera, a partire dalle 20.30, ritorna "Le corti dei Miracoli" il festival della poesia, organizzato dall'associazione culturale "Cenacolo dei Poeti", che recupera l'antica usanza serale di ritrovarsi all'aperto, all'interno delle corti e dei piccoli vicoli ciechi del centro storico, come avviene similmente durante i "claustri" ad Altamura.

Le corti interessate saranno, come ogni estate, le traverse di via Amedeo fino a vico Maiullari (san Giorgio) con le installazioni artistiche a cura di MariArte e Piergiorgio Okiko Meola, all'ombra della piccola torre Scaraggi.

In corte de Ferraris ci saranno i poeti dell'associazione culturale In Folio, attiva a Ruvo, guidati da Eli Stragapede. In vico Spoto la R.O.A.D. e S.C.N. eseguirà il saggio finale del laboratorio espressivo condotto da Marilena Ciocia. In corte Santa Caterina la giornalista Viviana Minervini condurrà poeti giunta da tutta la regione.

Tappa intermedia a piazza Accademia degli Infiammati: occasione per visitare una bellissima piazza poco nota nella quale si svolgerà per la prima volta una gara di freestyle, da parte di ragazzi provenienti da Molfetta e Bisceglie.

Nell'atrio vescovile della Cattedrale si terrà il reading "Al chiaro di luna, notte di poesia" di Carla Abbaticchio, le cui sequenze poetiche saranno interpretate da Federica Monte con interventi musicali del duo "L'assolo a due" composto dalla cantante Rose Mary Nicassio e dal pianista Leonardo Torres.

Il festival continuerà domani con la sezione "Letterature dal mondo": incontro con il poeta Homero Gómez, scrittore, ingegnere, paleontologo, agricoltore, giunto per l'occasione dallo Stato di Coahuila de Zaragoza (Messico del Nord), a cura di "Gallery Atelier Casa Mexicana" e "Assoziazione El Zottano" con Yanira Delgado e Armand Soppi.

Il festival

"Le Corti dei Miracoli" rientra nel programma di "Bitonto estate 2018 - Rete dei Festival" del Comune di Bitonto, promossa dall'assessore al marketing territoriale Rocco Rino Mangini. L'iniziativa vuol porre l'accento sulla declamazione a voce alta; sull'importanza che rivestono l'esercizio mnemonico e la scrittura con penna su carta nello sviluppo psichico; sul valore del ricco vocabolario italiano talvolta ridotto a poche parole di uso comune.

La collaborazione con la rete R.O.A.D. (Rete organizzazioni area disabilità) pone l'attenzione sull'inclusione anche delle persone con "fragilità", coinvolte attraverso laboratori di arti espressive condotti dalla stessa R.O.A.D. e supportati anche dai volontari del SCN.

Sono attesi numerosi appassionati da altre città, poeti d'arte, ma anche versificatori appassionati, declamatori, poeti recitanti, cantastorie, slammer, beat, rimatori a braccio e quest'anno, per la prima volta, i ragazzi che si affrontano in gare di freestyle hip hop e rap, moda giovanile di stampo anglosassone ma che potrebbe avere un illustre predecessore nelle tradizioni contadine delle gare in ottava rima, con cui i contadini toscani ed umbri usavano sfidarsi.

La collaborazione serena e proficua con i residenti, sempre disponibili ed entusiasti, è motivo di soddisfazione ed orgoglio per gli organizzatori. L'iniziativa è stata definita "Un'opera sociale, prima che artistica" da ospiti giunti per la prima volta a Bitonto.

La riqualificazione urbana parte dal basso, dai piccoli eventi, dai sorrisi della gente e dalla riscoperta del territorio. L'obiettivo del Festival è di contribuire con la Poesia a favorire processi di conoscenza, valorizzazione e di tutela del Centro Antico.

Lascia il tuo commento
commenti