Social

Bitonto - mercoledì 08 febbraio 2017 Cronaca

Agli arresti domiciliari

Ladri d'auto incastrati dai carabinieri, che si fingono complici via radio

Erano in tre, a bordo di due automobili. Arresto in contrada Pietragrossa, nelle campagne di Bitonto

Auto dei carabinieri © n.c.
di La Redazione

Tre ladri d'auto, già noti alle forze dell'ordine, sono finiti agli arresti domiciliari.

I carabinieri, intervenuti a seguito di una segnalazione, hanno intercettato due vetture nelle campagne di Bitonto in contrada Pietragrossa, e le hanno seguite a distanza.

Una delle due auto è stata bloccata dopo la svolta in una stradina. Il giovane alla guida non ha saputo spiegare perché si trovasse lì. I carabinieri hanno notato una ricetrasmittente nascosta nel vano del cambio, dalla quale provenivano le voci dei complici che gli chiedevano dove si trovasse. I militari si sono nascosti nell'auto e hanno parlato con i ladri via radio in dialetto, dando loro appuntamento in un terreno adiacente.

Quando i due sono arrivati sul posto, i carabinieri li hanno bloccati. La loro auto è risultata rubata qualche ora prima ad Altamura. Al suo interno erano occultati diversi arnesi da scasso.

 

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo