Indagini della Procura di Bari affidate alla Polizia

Trent'anni di botte e minacce, arrestato ex marito violento

Antonio Montereale, 60 anni, anche dopo la separazione avrebbe continuato a perseguitare l'ex moglie

Cronaca
Bitonto venerdì 07 aprile 2017
di La Redazione
Stalking
Stalking © n.c.

Ha avuto il coraggio di denunciare dopo aver subìto botte e minacce per trent'anni. L'incubo di una donna bitontina non è cessato neppure con la fine del matrimonio. Il marito violento – Antonio Montereale, pregiudicato 60enne – ha continuato a perseguitarla anche dopo la separazione.

L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato ieri dalla Polizia per maltrattamenti in famiglia, stalking, lesioni personali gravi, danneggiamento e furto.

I fatti contestati risalgono agli anni fra il 1984 e il 2017. Secondo quanto denunciato dalla donna, il marito era spesso ubriaco. L'avrebbe picchiata brutalmente già dall'inizio della loro relazione e in una circostanza l'avrebbe anche minacciata e ferita con un coltello alla gola, in presenza dei tre figli all'epoca minorenni.

Dopo la separazione, avvenuta quattro anni fa, la donna è stata costantemente perseguitata, pedinata e minacciata. A febbraio scorso sarebbe stata colpita alla testa con un ombrello. L'ex marito l'avrebbe inseguita fin nel portone di casa, e le avrebbe poi danneggiato l'auto.

Dopo questo ennesimo episodio, la vittima ha deciso di denunciare le persecuzioni e le violenze subìte, sulle quali la Procura di Bari ha aperto le indagini.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette