Da lunedì sciopero della fame di tutti i dipendenti

Dipendente del 'Maria Cristina' viene sfrattata e trasloca nell'istituto

La donna da 27 mesi non riceve lo stipendio dall'Asp

Cronaca
Bitonto domenica 15 aprile 2018
di La Redazione
L'istituto Maria Cristina di Bitonto
L'istituto Maria Cristina di Bitonto © BitontoLive.it

Oltre al danno, anche la beffa. Una dipendente dell’istituto “Maria Cristina di Savoia”, ormai da 27 mesi senza stipendio, ha ricevuto lo sfratto esecutivo dalla propria abitazione ed ha pensato bene di trasferirsi proprio nel suo ufficio allocato nell’istituto.

A dare notizia di questa assurda vicenda è la Gazzetta del Mezzogiorno. Com’è noto da tempo, l’istituto è finito in una crisi irreversibile, senza più liquidità per le attività basi che svolgeva un tempo quali mensa, trasporto, attività ricreative e doposcuola, accumulando nel frattempo solo 2 milioni di euro di debiti nei confronti di fornitori e creditori.

La politica d’altro canto sembra fare orecchie da mercante, rendendo vane le numerose iniziative messe in atte nei mesi passati dai dipendenti del “Maria Cristina”: assemblee sindacali, consigli comunali monotematici, note stampa e lettere inviate in Regione. E da lunedì ne parte un’altra: tutti i lavoratori saranno in sciopero della fame, con un presidio fisso, anche notturno, all’istituto, con l’obiettivo di accendere i riflettori sulla loro drammatica vicenda.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Oracolo di Delfi ha scritto il 15 aprile 2018 alle 11:19 :

    Purtroppo in Italia si procede con azioni clamorose. Solo così si destano. Rispondi a Oracolo di Delfi