Il commento

Esclusi e outsider dell'Abbaticchio bis

Qualche perplessità di fronte alla squadra di governo ufficializzata ieri dal sindaco

Politica
Bitonto martedì 18 luglio 2017
di Ivan Lorusso
Palazzo Gentile © BitontoLive.it

A più di un mese dal voto, per Bitonto è finalmente arrivato il momento di conoscere la composizione della giunta dell'Abbaticchio bis. Federica Fiorio, Marianna Legista, Rosa Calò, Rino Mangini, Domenico Nacci, Gaetano De Palma e Vincenzo Gesualdo sono i nomi ufficialmente resi noti dal rieletto sindaco nel primo pomeriggio di ieri.Tanti i nomi che circolavano e che invece mancano nella rosa di governo, con qualche caso eclatante di comoda poltrona da assessore diventata scricchiolante sgabello da consigliere. Quasi nulla, inoltre, la presenza in giunta di quei big che lo scorso 11 giugno hanno fatto scorta in abbondanza di voti. E c'è perplessità di fronte alla bocciatura di alcuni ex assessori che pure hanno contribuito in misura determinante alla vittoria di Abbaticchio.

La Puglia in Più riesce ad aggiudicarsi la casella importante di Bilancio e finanza, deleghe affidate all'ex assessore e poi consulente allo Sport Domenico Nacci.

Va all'outsider Federica Fiorio, del gruppo tecnico Bitonto 2020, l'assessorato alla Programmazione urbanistica che era in capo a Nico Parisi.

Fuori dai giochi rimarrebbero invece Bitonto Solidale, con la mancata riassegnazione della delega ad Agricoltura e Polizia municipale per Mimmo Incantalupo che siederà invece in consiglio comunale, Direzione Bitonto, 70032 Città in Movimento e Iniziativa Democratica (anche se a Vito Labianca sarebbe stata promessa la presidenza del consiglio comunale).

L'unica certezza è la stessa titubanza del sindaco nella scelta della sua nuova squadra di governo, giunta in ritardo e con riserva su caselle non banali, come quella del vicesindaco e del responsabile dell’Ufficio di Staff che si occuperebbe di svariate materie importanti fra cui il monitoraggio del decoro urbano e la manutenzione delle infrastrutture pubbliche.

Quasi contemporaneamente alla diffusione della nuova giunta Abbaticchio, da Palazzo Gentile è trapelata la possibilità di una verifica di coalizione a fine settembre. In ballo c'è anche la nomina del presidente dell'Azienda Servizi Vari.

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette