Piano urbano di mobilità

Palombaio, tante proposte di mobilità sostenibile

Ciclovie, marciapiedi, aree verdi: ma prima di tutto questo, è la sicurezza della frazione ad essere in primo piano

Politica
Bitonto mercoledì 11 ottobre 2017
di Tommaso Cataldi
Assemblea cittadina a Palombaio per il Pums
Assemblea cittadina a Palombaio per il Pums © BitontoLive.it

Si è parlato di mobilità sostenibile a Palombaio, in un’assemblea cittadina tenutasi nel salone parrocchiale della frazione lo scorso lunedì. Vi hanno preso parte gli assessori Federica Fiorio e Rosa Calò, il comandante di Polizia Municipale Gaetano Paciullo e i tecnici della Sit&A, professionisti incaricati dal comune di Bitonto di redigere la fase intermedia del progetto, oltre ai consiglieri Arcangelo Putignano e Dino Ciminiello, per illustrare un percorso di partecipazione per la redazione di un piano urbano di mobilità sostenibile.

Sono tante le analisi che hanno effettuato i professionisti della Sit&A, elaborando i pro e i contro delle attuali modalità di spostamento da e per Bitonto, focalizzandosi su due punti di riferimento come motivazioni di studio e lavorative. Ne è risultato pertanto un massiccio movimento quotidiano di gente verso il centro bitontino, i poli liceali e anche in direzione Bari. Flusso che si sposta prevalentemente con automobili private (circa il 50%), mentre l’altra metà della torta se la spartiscono treni e autobus locali (circa il 25% cadauno).

Da ciò è emersa inoltre una bassa attrazione che caratterizza in negativo Palombaio (e le frazioni in generale), la quale vede sempre più persone – e giovani in primis – dirigersi verso Bitonto e il capoluogo pugliese riducendo sempre più il “traffico” verso le frazioni, innescando un vero e proprio processo di “desertificazione”.

Sono state comunque tante le proposte pervenute dalla platea presente, per lo più anziani, per cercare di migliore Palombaio. Da diversi percorsi di ciclovie esterni alla frazione per collegarsi con i paesi limitrofi, fino all’installazione di marciapiedi nelle zone più periferiche, per terminare con un’area verde nella quale poter trascorrere del tempo libero magari passeggiando. Tutte idee ambiziose, necessarie per collegare Palombaio con Bitonto, ma che, a detta dei presenti in assemblea, sarebbero secondarie ad iniziative di sicurezza da attuare nella frazione.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Antonia Cipriani ha scritto il 11 ottobre 2017 alle 11:51 :

    Problematiche dette e ridette ma mai realizzate. Non dico che tutte le problematiche vengano realizzate , ma almeno una piccola parte come i marciapiedi su via Terlizzi (strada che va al cimitero) e rifacimento segnaletica stradale luminosa sulla strada Bitonto Palombaio . Rispondi a Antonia Cipriani

Le più commentate
Le più lette