La nota

Damascelli replica a Di Gioia: «Legga meglio la normativa e visiti le campagne con Emiliano»

Il consigliere regionale risponde alla nota dell’assessore alle risorse agroalimentari in merito alla presunta penalizzazione dei Comuni ricadenti nella provincia di Bari

Politica
Bitonto sabato 11 novembre 2017
di La Redazione
Damascelli in Commissione Agricoltura
Damascelli in Commissione Agricoltura © n.c.

«Mi sorprende che l’assessore regionale Leonardo Di Gioia abbia un momento di tale defaillance, dimenticando che non fu il sottoscritto, ma il suo presidente a pubblicare il proprio numero di cellulare su facebook, quando l’ondata di gelo scosse la Regione a gennaio scorso, promettendo a tutti sostegni e ristoro per i danni causati dalle nevicate. Ci duole constatare anche che l’assessore, colto in fallo, anziché confrontarsi con spirito costruttivo, si sia lanciato in esternazioni indecorose per il profilo istituzionale che dovrebbe rappresentare». Lo dichiara il consigliere regionale di Forza Italia, Domenico Damascelli, in risposta alla nota dell’assessore alle risorse agroalimentari in cui sosteneva che non ci fosse un’errata impostazione o dimenticanze nella richiesta di declatoria dello stato di calamità riferita alle nevicate e gelate di gennaio 2016.

«Così come – aggiunge - siamo stupiti perché Di Gioia e tutti i pugliesi ricordano che, dopo la nevicata di gennaio, le nostre denunce sull’esclusione delle colture della provincia di Bari furono così legittime che proprio gli uffici da lui guidati, auditi anche in Commissione Agricoltura, riaprirono le procedure per l’accertamento dei danni. A seguito di queste ultime, anche la Giunta ebbe contezza del rispetto dei parametri nazionali, visto che i danni superavano la soglia del 30% della produzione lorda vendibile. Stesso discorso per i danni alle strutture, dove l’assessore sostiene che non siano risarcibili perché il danno stimato sarebbe del 14% e non del 30. Ma non considera che il comma 3 dell’art 5 del Decreto Legislativo 102/2004 recita: “in caso di danni alle strutture aziendali ed alle scorte, possono essere concessi a titolo di indennizzo dei contributi in conto capitale fino al 100% dei costi effettivi”. L’assessore ha idea di quante scorte di prodotti siano andate perse per l’impossibilità di circolare dei mezzi bloccati per eccesso di neve? Perciò, noi conosciamo a menadito la normativa, ma è certo che l’assessore abbia dimenticato di leggere il decreto in questione dalla A alla Z ».

«Inoltre, sperando che lo rilegga con attenzione - conclude Damascelli - lo invitiamo a farsi portavoce nella conferenza Stato Regioni affinché sia modificato per rispondere meglio alle esigenze del mondo agricolo. L’assessore scenda dalla cattedra e si sporchi le scarpe facendo qualche sopralluogo nelle campagne per verificare lo stato dei luoghi. Lo faccia, magari, col presidente Emiliano che ha diffuso il suo numero di telefono, ma gli agricoltori non l’hanno più visto».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette