A Genova dal 30 marzo al 3 aprile

Giovani talenti crescono. Quattro bambini dell'Olimpia Torrione alla Tournée Genoa 2017

Tre del 2006 e uno del 2008, avranno la possibilità di essere visionati da professionisti

Calcio
Bitonto mercoledì 15 marzo 2017
di Danilo Cappiello
Gli allievi dell'Olimpia Torrione in partenza per Genova © BitontoLive.it

Se il futuro è poco più di qualche bella speranza, il presente è uan splendida realtà. Dopo soli pochi mesi dall’affiliazione col Genoa FC, quattro bambini dell’Olimpa Torrione parteciperanno alla Tournée Genoa 2017. L'evento si svolgerà nel capoluogo ligure dal 30 marzo al 3 aprile, e vedrà Nicolò Mundo, Gianluca Lillo, Cristian Semiraro e Damiano Ricciardi (tre classe 2006, uno del 2008) sfidare i propri avversari in due triangolari.

Ma non solo calcio giocato. Nella tournée, infatti, sono in programma una visita culturale all’acquario di Genova e due visioni d'eccellenza: quella del match primavera del 1° aprile fra Genoa e Novara e quella del 2 aprile allo stadio “Luigi Ferraris” fra i padroni di casa rossoblu del Genoa e i rivali bergamaschi dell’Atalanta.

Un'opportunità d'oro per i quattro bambini dell'Olimpia Torrione, conseguita dopo gli ottimi risultati ottenuti nel torneo di calcio che si è svolto a Taurianova in autunno. Torneo in cui i giovani talenti bitontini, oltre ad essere stati attenzionati dagli osservatori della società genoana, hanno vinto la coppa per il miglior gioco espresso.

Non nasconde fierezza ed emozione per questo prestigioso risultato il presidente dell’Olimpia Torrione Antonio Monopoli: «Credo che questo traguardo non faccia che confermare la serietà di questa società. Siamo sicuri che l’avventura col Genoa avrà un seguito. Anche perché noi e loro siamo rispettivamente la società più antica di Bitonto e d’Italia. Sicuramente siamo contenti per i bambini che andranno a Genova, ma più di tutto siamo contenti per la fiducia che ci hanno dato e che continuano a darci».

Nessun risultato, però, giunge se alle spalle non ci sono lavoro, sacrificio e figure professionali e umane di riferimento, come il mister dei bambini categoria “Pulcini” Alessandro Barbone: «Di certo sono soddisfatto per questi quattro bambini. Ci tengo però molto a dire che loro quattro non sono gli unici che meriterebbero di partecipare alla tournée. Ve ne sono infatti molti che lo meriterebbero. La loro bravura è stata quella di mettersi in mostra durante il torneo a Taurianova. Il segreto per allevare talenti non è un segreto: basta farli divertire, insegnando loro la vera essenza di questo sport. Tutto qui».

A fare da padre ai quattro calciatori in erba bitontini, accompagnandoli in questa esperienza unica di sport e di vita, sarà il mister della categoria “Piccoli Amici” Giuseppe Ricciardi. «Se per i bambini questa sarà un’esperienza unica – confessa – lo sarà di certo anche per me. Trattandosi della prima volta che m'interfaccio con tecnici e professionisti di serie A, lo ritengo una sorta di premio morale dopo sedici anni di lavoro. Opportunità dunque da sfruttare anche per la formazione costante e continua dei tecnici, per restare sempre aggiornati sul mondo del calcio».

 

Lascia il tuo commento
I commenti degli utenti
  • Cesare Schiraldi ha scritto il 15 marzo 2017 alle 13:40 :

    Ragazzi io posso confermare che Gianluca Lillo è fortissimo. Tutta grinta e un senso del gol incredibile. Rispondi a Cesare Schiraldi

Le più commentate
Le più lette