Vittoria larga

Bitonto, la favola continua: Trani battuto 3-0

Le reti di Manzari, Terrone e Terrevoli consentono al Bitonto di mantenere il primato in classifica

Calcio
Bitonto lunedì 13 novembre 2017
di Danilo Cappiello
Bitonto-Trani 3-0
Bitonto-Trani 3-0 © Anna Verriello

Alcuni la chiameranno favola, altri miracolo sportivo. Quel che è certo, è che se ne parlerà per molto tempo ancora. Di questo Bitonto che, a suon di prestazioni sorprendenti, sta facendo rinnamorare una città intera di questi colori, e di un gruppo di ragazzi umili e lavoratori, che quando la domenica hanno indosso la maglia neroverde, riescono nell’impresa di creare cose straordinarie. Straordinarie come la rete del vantaggio neroverde siglata dall’ex di giornata Gennaro Manzari. Una rete da vedere e rivedere, che meglio di null’altro riassume quanto e cosa deve fare un attaccante: un eurogol per la categoria. Straordinarie come gli intrecci che la vita regala ogni qualvolta queste due squadre si incontrano. Intrecci che ieri hanno premiato Nando Terrone, tranese doc, che per la terza volta in carriera punisce la squadra della sua città, che mai gli ha reso gloria sportiva. Straordinarie come l’avvenire degli under neroverdi Pagone, Elia e Terrevoli, con quest’ultimo, che nonostante la giovane età di 17 anni, gioca con classe e padronanza da veterano, e che ieri, si è tolto la soddisfazione di segnare la sua prima rete fra i senior. Straordinarie come le statistiche di ieri, che hanno visto ben sette giocatori bitontini, schierati in campo contemporaneamente. Una statistica, questa, che mantiene fedeltà alla premessa fatta ad inizio stagione: solo gente bitontina disposta a sudare la maglia.

E hanno dovuto sudarla quasi più del dovuto ieri gli uomini di mister Gino Zinfollino, i quali hanno dovuto fare in conti con la prima mezz’ora di fuoco del Trani, capace di creare tre nitide palle goal, sventate in maniera esemplare dal numero uno neroverde Addario. A rompere gli equilibri del match, però, è stato l’uno-due firmato Manzari–Terrone, a cavallo fra lo scadere del primo tempo e l’inizio della ripresa. Due reti che hanno consentito al Bitonto di gestire da lì in poi la gara senza troppi affanni, permettendo nel finale a Terrevoli, di scrivere la parola fine sul match. Un match vibrante e piacevole, giocato su ritmi altissimi, e che alla fine ha visto il Bitonto trionfare dopo l’affanno iniziale, dunque, mantenendo il primato in classifica in co-abitazione col Gallipoli.


La partita

Us Bitonto: Addario; Terrevoli, Camasta, Elia, Pagone; Piperis, De Santis, Modesto: Bonasia, Manzari, Terrone.

V. Trani: Sansonna; Rizzi, Telera, Monopoli, Valido; Arena, Camporeale, Sisalli; Lavopa, Infimo, Faccini.

Avvio di gara a forti tinte biancoazzurre. Faccini al 13’ di testa non inquadra di poco lo specchio della porta. Al 18’ Camporeale ci prova dal limite, ma Addario devia in angolo. Al 21’ ancora Faccini impegna severamente Addario. Al 25’ il Bitonto si affaccia dalle parti tranesi, ma la conclusione di Piperis dal limite termina alta di poco sopra la traversa. Al 28’ il Trani ha l’occasione più ghiotta per portarsi in vantaggio, ma uno strepitoso Addario nega a tu per tu la gioia della rete a Faccini. Quando la prima frazione sembrava destinata al pari, al 44’ minuto il “Città degli ulivi” esplode: Manzari recupera palla al difensore, se ne va sula linea di fondo, entra nell’area piccola e col destro manda la palla a baciare dapprima il palo e poi a spegnersi sul fondo, con una rete splendida che manda il Bitonto al’intervallo sull’1-0.

Il Trani accusa il colpo ed al 51’ barcolla, salvandosi in angolo prima che Modesto intervenga sulla sfera. Vigor che però cade al minuto 56’ quando Terrone ruba palla al difensore, salta Sansonna e fa 2-0. Il Trani è alle corde, e si affida ad una punizione alta di Faccini al 69’, ed al colpo di testa alto di Telera da angolo al 77’. Il Bitonto controlla così senza affanni ed all’ 86’ in ripartenza fa 3-0 grazie al piattone in area di Terrevoli su assist di Bonasia. Al fischio finale, è festa neroverde, per un match che può valere una stagione.

Prossimo impegno per il Bitonto l’insidiosa trasferta di Novoli.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette