Vittoria storica

Usd Città di Bitonto, il derby è un capolavoro: 5-4

Derby spettacolare e combattuto. Reti di Scamarcio, Sannicandro, Lamura e Riccardi

Calcio
Bitonto mercoledì 14 febbraio 2018
di Danilo Cappiello
Derby Usd Città di Bitonto - Atletico Bitonto
Derby Usd Città di Bitonto - Atletico Bitonto © BitontoLive.it

L’Usd Città di Bitonto scrive la storia, battendo per 5-4 nel derby bitontino di calcio a5 i rivali dell’Atletico Bitonto. Storia che gli addetti ai lavori descriveranno come quel veliero partito all’avventura nel laghetto dietro casa e divenuto poi una vera e propria nave in grado di padroneggiare in mare aperto, affrontando qualsiasi difficoltà. Nave alla cui stazione di comando vi è il presidente Alessio Gaudimundo, al timone mister Domenico Bufano e a rappresentare un’ancora di salvataggio quando i mari da affrontare diventano burrascosi, Alessia Mercurio. La ciurma invece è composta da un gruppo di ragazzi che con passione, sudore, sangue, sacrificio e dedizione hanno dato vita ad un derby spettacolare che, nonostante diverse sofferenze, li ha visti vincitori e meritevoli di far festa sfrenata negli spogliatoi.

Vittoria conquistata dopo sessanta minuti in cui, come la tradizione di un buon derby vuole che si rispetti, non è mancato nulla: goal, ribaltamenti di fronte, agonismo, tensione alle stelle, nervi a fior di pelle, finale al cardiopalma ed una cornice di pubblico fantastica e meritevole di applausi. Marcatori di giornata per l’Usd Città di Bitonto sono stati Gaetano Scamarcio autore della doppietta che ha dato il via alla rimonta iniziale dopo lo svantaggio subito nei primissimi minuti di gioco, Francesco Sannicandro, Antonello Lamura e Tiziano Riccardi.

Se in campo però è stata battaglia senza esclusione di colpi, fuori dal campo le due società hanno dato vita ad un’iniziativa bellissima, ossia quella di donare il ricavato della sfida di ieri alla società cooperativa sociale onlus “Eughenia” per la realizzazione di un campetto in erba sintetica all’interno della loro struttura e per l’acquisto di due porte regolamentari da calcetto. Presenti alla gara di ieri infatti sono stati la presidente Patrizia Moretti, la vice presidente Ketty Lepore, la psicologa Marina Mancazzo e il responsabile delle attività sportive Nicola Cotugno. Presidente che ha così commentato la lodevole iniziativa: «Ringrazio di cuore le due società per il loro bellissimo gesto. Lo sport per noi rappresenta il modo in cui si rispecchia il valore delle regole ed attraverso il gioco vien fuori l’immagine di una comunità educante. Il campetto per i ragazzi che abbiamo in struttura rappresenterebbe qualcosa di veramente importante, che assume i contorni di un sogno. Noi ci auguriamo che questa collaborazione continui nel tempo perché iniziative del genere fanno bene a tutta la comunità».


La partita

Avvio shock per l’Usd che, dopo due minuti, si ritrova sotto di una rete. Dopo averlo sfiorato con Garofalo prima e col palo di Sannicandro poi, l’Usd nel giro di due minuti ribalta del tutto la situazione grazie alla doppietta di Scamarcio prima con un tocco di punta da posizione laterale, poi in contropiede con un destro che spiazza il numero uno ospite. La rimonta dà coraggio ai neroveri, ieri in maglia bianca, che al 19’ ed al 21’ vanno avanti per 4-1 grazie alle reti di Sannicandro dopo una corsa splendida sulla fascia e grazie al tocco sotto porta di Lamura su respinta del portiere. Al 24’ l’Atletico Bitonto accorcia le distanze su punizione ed all’intervallo è 2-4 Usd Città di Bitonto.

Nella ripresa gli ospiti premono forte sull’acceleratore alla ricerca del goal del pari, con l’Usd che arranca, subendo al 15’ la rete dell’Atletico dopo un’azione solitaria con tanto di conclusione ad effetto sul secondo palo. Gli ospiti aumentano il loro forcing, ma una volta scrollatasi di dosso la paura di una possibile rimonta degli avversari, l’Usd riordina le idee ed al 20’ trova la rete del 5-3 di Riccardi con una conclusione di destro che termina di precisione sul secondo palo, e che manda in delirio tutti i supporter presenti della squadra neroverde. Il derby sembra cosa fatta ma, ad aggiungere tensione alla gara, ci pensa la rete nel primo dei tre minuti di recupero su tiro libero da parte degli ospiti, che rende il finale un vero e proprio assalto alla porta di Schettini. La tattica difensiva neroverde però regge più che egregiamente ed al fischio finale è estasi neroverde.

L’Usd Città di Bitonto sale a quota 19 punti in classifica e si prepara all’ardua sfida di sabato contro il Trulli e Grotte, terzo in classifica.
Lascia il tuo commento
commenti