Il presidente Depalma: «Aggregazione, legalità, territorio: le tre parole chiave»

“Bitonto Sportiva”, un nuovo cuore batte per lo sport in città

L'associazione di running è stata presentata ieri a Palazzo di Città

Attualità
Bitonto venerdì 28 novembre 2014
di Tommaso Cataldi
Il logo di "Bitonto Sportiva"
Il logo di "Bitonto Sportiva" © n. c.

È stata presentata ufficialmente ieri, nella Sala degli Specchi, l’associazione di running “Bitonto Sportiva”. Alla conferenza stampa hanno preso parte il presidente Damiano Depalma, il sindaco Michele Abbaticchio e l’assessore allo Sport Domenico Nacci.

«Aggregazione, legalità, territorio: sono queste le tre parole chiave sulle quali dovremmo focalizzare la nostra attenzione ogni giorno – ha esordito Depalma – per creare i presupposti affinché questa associazione possa durare nel tempo. Necessario è credere in sani princìpi, scegliendo talvolta anche la strada più lunga pur di riuscire a raggiungere dei risultati, prima di tutto umani».

«Ci poniamo come scopo l’obiettivo di far emergere l’unicità del singolo – ha continuato il presidente della Bitonto Sportiva – pur di far comprendere ai nostri associati che è importante mettersi in gioco, non soltanto per se stessi ma anche per il bene della collettività».. È stato svelato anche il logo dell’associazione: un cuore rosso come la passione per lo sport, col layout del centro storico di Bitonto.

A margine della presentazione, il primo cittadino ha rivolto un saluto ai presenti, incentivando a far diventare lo sport “branca essenziale nelle scuole perché, non solo costruttore di cultura, ma allegato alla natura e al benessere dell’individuo”. «Nei prossimi mesi – ha annunciato Abbaticchio – inaugureremo e ristruttureremo centri sportivi e polifunzionali attraverso progetti mirate nelle scuole dell’obbligo per insegnare sin dall’infanzia che imparando le regole e facendo gioco di squadra si può diventare uomini e donne con sani princìpi».

Un pensiero ai più giovani è rivolto invece dall’assessore Nacci, speranzoso che “la Bitonto Sportiva, assieme ad altre società, possa prendere in gestione alcune strutture sportive abbandonate o poco utilizzate per destinarle a luoghi di allenamento per i bambini, in modo tale da possedere un punto di appoggio sicuro anche per i genitori, al momento forse scoraggiati nel far intraprendere ai loro figli una cultura podistica”.

Creare una società più responsabile valorizzando il territorio e partendo dalla sensibilizzazione verso i bambini insegnando l’amore e la passione per lo sport: è questo un ulteriore passo verso una civiltà più attiva e più attenta ai sani valori che formano l’essere umano.

Lascia il tuo commento
commenti