L’assessore Incantalupo: «A questo primo intervento seguirà la realizzazione di un secondo progetto da 90mila euro»

Risanamento da rifiuti abbandonati e amianto, oggi il via ai lavori in 5 aree

Tre a Bitonto e due a Mariotto. Saranno recuperate 3mila tonnellate di materiali

Attualità
Bitonto martedì 17 febbraio 2015
di La Redazione
Rimozione amianto e rifiuti
Rimozione amianto e rifiuti © n. c.

Partono oggi i lavori per la rimozione di rifiuti abbandonati e amianto da cinque aree pubbliche nel territorio di Bitonto.
L'intervento di risanamento (il costo del progetto, elaborato dall'Ufficio Ambiente comunale, è di 100mila euro, cofinanziato per il 50% dalla Regione Puglia) porterà al recupero di circa 3mila tonnellate di rifiuti.

Tre aree sono localizzate nel centro urbano: via Burrone (compreso il prolungamento sulla strada di accesso all’impianto di sollevamento del depuratore, strada vicinale cosiddetta “Pozzo Cupo”) e via Appia Traiana. Le altre due aree si trovano invece a Mariotto, in via Mentana e via Fornaci.
I lavori saranno realizzati dalla Daniele Ambiente srl di Mottola (Taranto), che si è aggiudicata la gara offrendo un ribasso del 31,83%.
Nei giorni successivi agli interventi, le aree bonificate saranno oggetto di un monitoraggio costante e puntuale da parte della Polizia locale, per scongiurare il ripetersi di sversamenti illeciti.
Per illustrare sul campo i lavori in corso, l'assessorato all'ambiente ha programmato un sopralluogo sul cantiere con la stampa cittadina alle 11 di venerdì 20 febbraio.

«Questo primo intervento – spiega l’assessore all’ambiente Domenico Incantaluposarà seguito dalla realizzazione di un secondo progetto da 90mila euro, redatto sempre dalla responsabile dell'Ufficio Ambiente Sofia Deastis, che si è aggiudicato nei mesi scorsi un cofinanziamento regionale di 60mila euro, per la bonifica di altre tre aree del territorio comunale, per una superficie da ripulire di circa 9mila metri quadrati».

Lascia il tuo commento
commenti