Sfida gastronomica in tv

Crudo di mare da… Incanto: ai bitontini Tina ed Emanuele il premio di “4 ristoranti”

Il ristorante sul lungomare di Santo Spirito ha vinto la sfida barese a colpi di piatti di pesce, condotta dallo chef Alessandro Borghese

Attualità
Bitonto giovedì 14 gennaio 2021
di La Redazione
Emanuele e Tina, titolari de
Emanuele e Tina, titolari de "L'Incanto" © Sky Italia

Il miglior ristorante di crudo di mare a Bari? È “L’Incanto” di Santo Spirito, gestito dai bitontini Tina ed Emanuele. A decretarlo, lo chef Alessandro Borghese nella seguitissima sfida tra “4 ristoranti” che va in onda su Sky.  

A competere con la nostra Tina, Diego di “Biancofiore”, Mimmo di “Tabula Rasa” e Anna Rita di “Asuddiest”, che si sono dati battaglia a colpi di frutti di mare e piatti tipici pugliesi.

Borghese ha definito ''una vera favola' il pesce servito all’Incanto, che arriva direttamente dalla Boutique dei frutti di mare e viene servito in ghiaccio su un grande vassoio.

In questa puntata sono state le tagliatelle di mare la categoria special”, in aggiunta alle quattro canoniche: location, menu, servizio e conto. Dopo la severa ispezione di Borghese in cucina, occhi puntati sul personale di sala e su ogni singola portata, con strategie più o meno nascoste dei quattro ristoratori in gara, e il bonus finale assegnato dallo chef-conduttore, che in questo caso ha premiato “L’Incanto”.

Al ristorante sul lungomare di Santo Spirito, dove si parla bitontino, è stato assegnato il bollino di “4 ristoranti” ed un premio di 5mila euro da investire nell’attività. 

Una bella e meritata pubblicità per Tina e suo marito Emanuele, che sulla pagina facebook del ristorante hanno ringraziato tutti per questa “esperienza indimenticabile, avvolgente e che ci ha fatto sicuramente crescere ancora sotto molti punti di vista. Fin dal primo momento siamo stati entusiasti di metterci in gioco con altri concorrenti di alto livello che vogliamo ringraziare per l’esperienza trascorsa. Ringraziamo di cuore Borghese, Sky Italia, Banijayitalia e tutti coloro che hanno lavorato alla realizzazione del programma”. 

Lascia il tuo commento
commenti