La storia

Carmen D’Andrea, da Eboli al monastero delle Vergini

La 22enne campana entra nella comunità monastica di Bitonto per intraprendere l’aspirantato che la porterà a diventare suora di clausura

Attualità
Bitonto lunedì 25 gennaio 2021
di La Redazione
Carmen D’Andrea
Carmen D’Andrea © Facebook

Carmen D'Andrea, 22 anni, originaria di Eboli nel Salernitano, ha scelto di farsi suora di clausura. Un percorso lungo che l’ha portata a Bitonto, nel monastero di Santa Maria delle Vergini, per intraprendere l’aspirantato, un periodo in cui metterà alla prova la sua vocazione. Dopo esservi entrata per la prima volta a novembre 2018 per la presentazione del suo libro “Innato Amore. Grate di libertà”, si è innamorata del nostro monastero, luogo di altissima spiritualità.   

Il primo seme di questa scelta, così distante dalla realtà delle sue coetanee, si era inculcato in lei già sette anni fa, quando aveva trascorso la prima giornata nel monastero di clausura di Sant'Antonio Abate, nella sua Eboli, dov’è diventata poi di casa.

Due anni fa, la folgorazione per il monastero di Bitonto e la decisione di cominciare proprio qui il cammino di formazione verso la vita monastica. Carmen ha maturato la scelta di lasciare la sua terra per trasferirsi a Bitonto: una scelta d’amore, quello con la A maiuscola.

L’amore per Cristo, racchiuso nei versi di una poesia scritta a marzo scorso.

"Ti prego abbracciami Gesù c'è troppo freddo senza te e in questo mondo di tempesta puoi salvarmi solo tu.
E questo ghiaccio che ho nel cuore puoi scioglierlo solo tu, riscaldami Gesù.
Ti prego abbracciami Gesù io non ti lascerò mai più e nella barca della vita adesso ci sei tu,
se il vento soffia così forte lascio che mi guidi tu e come posso naufragare se al timone ci sei tu?". 

Lascia il tuo commento
commenti