Viabilità e sicurezza stradale

Autovelox a 4 metri di altezza per sfuggire ai vandali

Nuova modalità d’installazione decisa dall’amministrazione comunale, dopo le ripetute distruzioni delle colonnine installate a terra

Attualità
Bitonto venerdì 12 febbraio 2021
di Tommaso Cataldi
Autovelox distrutto a Palombaio
Autovelox distrutto a Palombaio © BitontoLive.it

Va in scena una nuova puntata – e si spera sia quella definitiva – della querelle autovelox nelle frazioni di Palombaio e Mariotto.

Dopo essere state più volte distrutte da vandali ignoti quando erano posizionate sulla pavimentazione stradale, le colonnine sono state ripristinate dall’amministrazione comunale, che ora ha cambiato la modalità d’installazione. Si è passati ai VelOk montati su pali di metallo all’altezza di quattro metri dal suolo. Con questa modalità ne verranno installati in totale cinque: due a Palombaio e tre a Mariotto.

Come annunciato circa un mese fa dal sindaco Michele Abbaticchio e dall’assessore alla Viabilità locale Cosimo Bonasia, dopo gli ultimi atti vandalici ai danni degli autovelox, la risposta dell’amministrazione comunale non si è fatta attendere. “Potete attribuirci tante colpe, tranne che ci arrendiamo In quei quartieri i bambini giocano anche per strada, andate piano”, ha commentato Abbaticchio.

L’auspicio è che finalmente i nuovi autovelox riescano ad aver pace ma soprattutto ad assolvere alla loro funzione: rallentare il traffico per salvaguardare l’incolumità di tutti.

Lascia il tuo commento
commenti