Da Palazzo di Città

Pagamenti al Comune, dal 28 febbraio obbligo di utilizzare il circuito pagoPA

Tre percorsi distinti per pagamenti spontanei, tributi comunali e multe per violazione del Codice della Strada

Attualità
Bitonto venerdì 26 febbraio 2021
di La Redazione
pagoPA
pagoPA © Agenda Digitale

Dal 28 febbraio, termine stabilito dal Decreto Semplificazioni (D.L. n. 76 del 16 luglio 2020), tutti i pagamenti in favore del Comune dovranno essere effettuati esclusivamente attraverso il circuito pagoPA, gestito dall’omonima società per azioni partecipata dallo Stato. Il sistema di pagamenti elettronici consente a cittadini e imprese di effettuare qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione in modo semplice, sicuro, affidabile e trasparente.

Il Comune di Bitonto rende disponibili, al momento, tre diversi percorsi per consentire i pagamenti attraverso la piattaforma pagoPA.

 

Per i pagamenti spontanei – concessioni cimiteriali, contributo di costruzione, mensa scolastica, tariffe per operazioni cimiteriali, trasporto scolastico, utilizzo locali, verbali amministrativi (esclusi quelli per violazione al Codice della Strada) e diritti vari – è necessario l’accesso on line alla sezione dedicata al Comune di Bitonto del Portale dei pagamenti della Regione Puglia MyPay-pagoPA, raggiungibile digitando questo indirizzo web.

 

Per i tributi comunali (avvisi e accertamenti per Imu, Tasi e Tari, imposta comunale sulla pubblicità, diritti sulle pubbliche affissioni, canone per occupazione di spazi e aree pubbliche) è attivo Bitonto Digitale.

 

Il pagamento delle multe per violazione del Codice della Strada va effettuato invece collegandosi al servizio Concilia.

 

Tutti e tre i percorsi sono direttamente accessibili dalla pagina dedicata sul sito internet del Comune, raggiungibile cliccando sul banner “Pagamenti pagoPA” nella home page.

La piattaforma pagoPA consente di creare e stampare un avviso cartaceo da utilizzare per il pagamento in uno sportello fisico di un Prestatore di Servizi di Pagamento (banche, poste, tabaccai e altri canali) abilitato all'incasso, oppure tramite home banking (servizio CBILL) se la propria banca fa parte del Consorzio CBI.
In alternativa è possibile pagare direttamente online, scegliendo una delle modalità di pagamento previste dal sistema pagoPA (carta di credito, home banking e altre).


Per maggiori informazioni sul sistema pagoPA è possibile consultare la pagina web pagopa.gov.it.

Lascia il tuo commento
commenti