Nuovo decreto Covid

Dal 6 agosto green pass obbligatorio nei locali al chiuso

Stato di emergenza prorogato al 31 dicembre. Carta verde, valida dopo la prima dose, d'obbligo anche per palestre e cinema

Attualità
Bitonto venerdì 23 luglio 2021
di La Redazione
Green pass Covid
Green pass Covid © Gettyimages

Il Consiglio dei Ministri ha approvato ieri il decreto legge su green pass e misure anti Covid.  Lo stato di emergenza sarà prorogato al 31 dicembre. Alla fine si è giunti ad un compromesso tra chi chiedeva misure più stringenti a causa della preoccupante diffusione della variante Delta, e chi invece era favorevole ad un consistente ammorbidimento delle regole

Il green pass sarà necessario per consumare in bar e ristoranti al chiuso ma anche per palestre, cinema e teatri. Inoltre per andare allo stadio e ad altri eventi. Il Green pass per accedere dal 6 agosto (e non dal 5 come sembrava in un primo momento) a ristoranti ed altre attività ed eventi sarà valido per chi abbia avuto almeno una dose di vaccino, abbia fatto un tampone negativo nelle 48 ore precedenti o sia guarito dal CovidLe discoteche rimarranno chiuse. 

Per la classificazione delle fasce di colore delle Regioni varranno soprattutto le percentuali dei posti letti occupati e la soglia di occupazione delle terapie intensive. Con l'occupazione del 10% delle terapie intensive una Regione passerà in fascia gialla. La soglia prevista per le ospedalizzazioni sarà quella del 15%. Per passare in arancione le terapie intensive dovranno essere occupate al 20% e ci dovrà essere una soglia di ospedalizzazione al 30%, e del 40% per entrare in zona rossa.

Con il green pass si abbrevia a 7 giorni la quarantena breve: se un vaccinato entra in contatto con un positivo e ha il certificato verde, dovrà stare in isolamento un tempo minore dei 14 giorni ora previsti. 

Per i criteri di utilizzo del green pass riguardo a lavoro, scuola e trasporti se ne discuterà la prossima settimana. Ma sui trasporti la decisione dovrebbe arrivare a settembre.

È previsto anche un protocollo d'intesa tra Ministero della Salute, farmacie e strutture sanitarie per assicurare fino al 30 settembre la somministrazione di test antigenici rapidi a prezzi contenuti.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Graziano ha scritto il 24 luglio 2021 alle 21:11 :

    Lo slogan del Green Pass: NO Pfizer NO party. Rispondi a Graziano

  • Graziano ha scritto il 24 luglio 2021 alle 11:36 :

    Non dimentichiamoci che gli scienzati e i governi inglese e tedesco sconsigliano il vaccino sotto 18 anni. Rispondi a Graziano

  • Graziano ha scritto il 24 luglio 2021 alle 09:46 :

    Vogliono constringere i ragazzi a vaccinarsi per poter andare al bar in autunno-inverno. Rispondi a Graziano

  • Franco ha scritto il 23 luglio 2021 alle 22:44 :

    Il Green Pass per ora serve soprattutto a inoculare più vaccini, spingendo sulla paura di possibili limitazioni. Ormai non si tratta più di epidemiologia ma di marketing farmaceutico. Rispondi a Franco

  • Maria ha scritto il 23 luglio 2021 alle 10:46 :

    Siamo l'unico Paese europeo ancora in "stato di emergenza", qualunque cosa voglia dire. E nessuno lo sa. Rispondi a Maria

    Franco ha scritto il 23 luglio 2021 alle 11:16 :

    Un alibi per governare a colpi di dcpm e spendere senza controllo? Rispondi a Franco

  • Franco ha scritto il 23 luglio 2021 alle 08:12 :

    Un "vaccinato che entra in contatto con un positivo" magari asintomatico deve fare la quarantena? E quindi quando dicevano che con le due dosi di vaccino saremmo stati liberi era marketing farmaceutico? Vi hanno preso in giro per farci vaccinare? Rispondi a Franco