Il commento: «Uno dei soliti attacchi squadristi»

Il caso del post di Lopalco, cancellato da Fb per "istigazione al suicidio"

«Affrontare il Covid senza vaccinazione – aveva scritto l'assessore regionale alla sanità – è un po' come giocare alla roulette russa»

Attualità
Bitonto martedì 02 novembre 2021
di La Redazione
Pier Luigi Lopalco
Pier Luigi Lopalco © n.c.

L'assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, ha pubblicato nei giorni scorsi un post in cui spiegava che, affrontare il Covid senza vaccinazione, è un po' come giocare alla roulette russa. Facebook l’ha cancellato perché "istigava al suicidio".

Lo comunica lo stesso assessore su Fb, spiegando che «grazie al solerte intervento di un piccolo gruppo di libertari democratici che con uno dei soliti attacchi squadristi hanno impestato la mia bacheca e segnalato (!) a Facebook tutti i miei contenuti, il signor Facebook ha cancellato uno dei miei post recenti in cui sostenevo che affrontare il contagio da SARS-CoV-2 senza vaccinazione è un po' come giocare alla roulette russa: man mano che passa il tempo la probabilità che vada a finire male aumenta».

«Avevo scelto la memorabile immagine del manifesto del film “Il Cacciatore” – aggiunge l’assessore – per sottolineare questo concetto. A quanto pare l'algoritmo di Facebook ha deciso di rimuovere il post perché “istigava al suicidio”».

Nel suo nuovo post, in cui invita tutti a vaccinarsi, l'assessore utilizza la foto di una roulette con un colbacco russo. «Proviamo con questa», scrive. E ribadisce: «Tutte le stupidaggini che qualcuno racconta sulla possibilità di curare il Covid-19 con questa o quell'altra terapia miracolosa sono, appunto, stupidaggini».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • paola aime ha scritto il 04 novembre 2021 alle 09:54 :

    Equivalenza che voleva essere ad effetto popolare, non valeva la pena di oscurarla, è solo un'affermazione buttata lì, un linguaggio figlio di un mondo di idee sempre più banale e povero, stile marketing Rispondi a paola aime

  • Franco ha scritto il 02 novembre 2021 alle 23:30 :

    Come dire: non vaccinato uguale diffusore del virus. Un luogo comune diffuso anche se privo di qualsiasi fondamento epidemiologico. Rispondi a Franco

    G.T. ha scritto il 03 novembre 2021 alle 11:23 :

    ma ti rendi conto "...privo di qualsiasi fondamento epidemiologico..." Rispondi a G.T.

    Franco ha scritto il 03 novembre 2021 alle 13:27 :

    Un non vaccinato può ancora essere considerato sano sino a prova contraria o no? Oppure dobbiamo ritenere che sia automaticamente pericoloso per gli altri? i vaccinati che dovrebbero temere di meno. Mi rendo conto che su queste cose è difficile far ragionare. Rispondi a Franco

  • Franco ha scritto il 02 novembre 2021 alle 22:50 :

    Lopalco vero Pfizeraio Magico è comunque un caso, a parte i suoi discutibili e inutili post. Rispondi a Franco

  • G.T. ha scritto il 02 novembre 2021 alle 17:28 :

    come tutte le malattie ignote, o meglio le cui previsioni risultano incerte poichè non confortate da dati scientifici solidi nell'immediato, offrono scenari apocalittici e come nel medioevo si faceva appello alla Divinità oppure si cacciavano le streghe. Oggi è così come l'assessore ha dichiarato, personalmente non intravedo nulla di male e/o di istigazione, forse perchè lo scrivente ha studiato sin dalle scuole medie le "figure retoriche". Meditate o meglio studiate gente, studiate... Rispondi a G.T.

    Franco ha scritto il 02 novembre 2021 alle 22:48 :

    Invece di giocare a Facebook e fare propaganda social dovrebbe pensare a fare provvedimenti utili. Per i cittadini non per lui. Rispondi a Franco

  • plinus ha scritto il 02 novembre 2021 alle 11:50 :

    sarà difficile perché come in economia la moneta cattiva caccia quella buona così in medicina e nella vita: le scemenze cacciano via il buono che ci aiuta a vivere. populismo e sovranismo sono gli attuali cancri dell'umanità. non potremo mai guarire da questi mali perché come si sa le mamme degli scemi sono sempre incinta. speriamo che nelle votazioni del 2023 le forze vincitrice del 2018 spariscano dalla circolazione anche se qualche furbo già sta tentando di riciclarsi... Rispondi a plinus

    Franco ha scritto il 02 novembre 2021 alle 12:41 :

    Quali sarebbero le scemenze? E quale il buono che ci aiuta a vivere? Un po' di chiarezza non guasterebbe. Rispondi a Franco

  • Franco ha scritto il 02 novembre 2021 alle 07:45 :

    A scelta: tanto va' la gatta al lardo che ci lascia lo zampino oppure la fiaba (reale anche troppo) del Pfizeraio Magico. Rispondi a Franco