La novità

Nuovi mezzi in arrivo per la Sanb: «Miglioreranno la raccolta porta a porta»

Sul versante operatori, dopo il bando dello scorso ottobre, si attende nel 2022 l’espletamento della selezione pubblica per l’assunzione in pianta stabile di 79 unità

Attualità
Bitonto martedì 14 dicembre 2021
di La Redazione
Nuovi mezzi Sanb
Nuovi mezzi Sanb © Sanb

Nuovi mezzi in arrivo per la Sanb spa (il gestore del servizio unitario di igiene urbana nei comuni di Bitonto, Corato, Molfetta, Ruvo di Puglia e Terlizzi avviato lo scorso anno a totale partecipazione e controllo pubblico) che potranno essere impiegati già nelle prossime settimane per il miglioramento della qualità e della efficienza della raccolta porta a porta. Si tratta di 15 autocarri leggeri allestiti con attrezzatura a costipazione semplice indispensabili per tale tipo di raccolta già attuato con successo per quattro dei cinque comuni e che dal prossimo sarà esteso anche al comune di Bitonto.

I mezzi rivengono da un finanziamento regionale nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro Ambiente che ha inteso premiare l’avvio del servizio associato tra più Comuni, ritenuto funzionale alla realizzazione di economie di scala e ad una maggiore efficienza, voluto dalla legge regionale n.24/2012 e coerente con gli obiettivi del Codice dell’Ambiente. I Comuni scelsero sin dal 2014 di mettere insieme le loro esperienze e competenze mantenendo la gestione del servizio di igiene urbana nella forma internalizzata, ovvero della gestione diretta a mezzo di società in house, per una più immediata e flessibile capacità di adattamento alle esigenze pubbliche e per una maggiore garanzia di trasparenza e controllo della spesa.

Nei propositi dei Comuni dell’Aro e della Sanb, «l’introduzione di questi nuovi mezzi vuol segnare un passo importante verso l’attuazione di un serio programma di miglioramento della qualità della raccolta e della sicurezza degli operatori - spiega l'amministratore unico, avv. Nicola Roberto Toscano - anche in chiave di modernizzazione tecnologica ed eco-sostenibile e della riduzione e recupero dei rifiuti secondo le direttive comunitarie. Questo programma potrà a breve trovare nuova linfa anche nelle straordinarie opportunità del PNRR per cui i Comuni e l'Ager (l'Autorita Regionale per i rifiuti) si stanno già attivando».

Sul versante operatori, dopo il bando dello scorso mese di ottobre, si attende nel 2022 l’espletamento della selezione pubblica per l’assunzione in pianta stabile di 79 unità, in attuazione della scelta dell’attuale management di ridurre il ricorso al lavoro precario.

Lascia il tuo commento
commenti