Festa Patronale

281 anni fa il miracolo che salvò Bitonto

Festeggiamenti civili e religiosi dalle 5.30 fino a mezzanotte

Attualità
Bitonto martedì 26 maggio 2015
di La Redazione
Luminarie per la Festa Patronale 2015
Luminarie per la Festa Patronale 2015 © BitontoLive.it

"All'alba del 26 maggio 1734 il generale Montemar, al comando dell'esercito spagnolo, meditava di saccheggiare Bitonto per punirla della sua fedeltà al nemico. L'esercito spagnolo stava per mettere a ferro e fuoco la città, quando al generale apparve l’Immacolata Concezione che gli intimò: «Non oltraggiare questa città, perché è la pupilla dei miei occhi e i cittadini sono figli miei!». In seguito all'evento miracoloso, che salvà Bitonto dalla distruzione, alla Madonna Immacolata, già acclamata patrona nel 1703 per aver salvato Bitonto da un terremoto, fu affidato il patrocinio della città. Il nuovo re del Regno di Napoli, Carlo di Borbone, nominò Montemar duca di Bitonto e in memoria del miracolo fece erigere sul luogo del campo di battaglia, oggi piazza XXVI Maggio 1734, un obelisco alto 18 metri".

“U gardìdde”, alle 5.30, con fragorosa diana pirotecnica, dà la sveglia ai bitontini nel giorno del 281esimo anniversario del miracolo.

Alle 6, sul piazzale del Santuario Santi Medici, Messa dell'alba celebrata da monsignor Alberto d’Urso. Alle 7.30 la traslazione della statua dell’Immacolata nella Cattedrale, alle 9 la santa Messa celebrata da don Ciccio Acquafredda, alle 11 la Messa Pontificale celebrata da monsignor Francesco Savino, vescovo di Cassano allo Jonio.

La festa civile prosegue intanto alle 8 con il giro del Concerto bandistico “Tommaso Traetta” e del gran Complesso bandistico "Abbate" Città di Squinzano.
Alle 10.30 e alle 19, in piazza Moro, l'esibizione del Complesso bandistico Città di Squinzano con il maestro direttore e concertatore Dominga Damato. Alle 12.30 fragorosa diana pirotecnica.

Alle 18.30 la solenne processione della sacra immagine di Maria Santissima Immacolata, patrona di Bitonto.

Alle 22 in piazza Cavour spettacolare lancio di una mongolfiera. La giornata di festa si conclude alle 23.30 al campo polisportivo “Nicola Rossiello”, con la grandiosa gara pirotecnica tra le premiate ditte Bruscella Italiani Group e Pirotecnica San Severo di Del Vicario.

Lascia il tuo commento
commenti