Mobilità sostenibile

Una pista ciclabile per collegare stazione centrale a Medici

Nel progetto da 1,25 milioni via de Capua diventa "piazza longitudinale". Previsti anche un foyer nella stazione centrale e il Bike Box

Attualità
Bitonto sabato 29 luglio 2017
di Tommaso Cataldi
La conferenza stampa al Torrione
La conferenza stampa al Torrione © BitontoLive.it

Una pista ciclabile per collegare la stazione centrale a quella Medici delle Ferrovie Nord Barese, riqualificando le aree lungo tutta la tratta: è il progetto presentato ieri dal gruppo di lavoro Bitonto 2020 nella conferenza stampa tenuta dalla neo assessora Federica Fiorio e dall’architetto Domenico Cannito, alla quale sono intervenuti il sindaco Michele Abbaticchio e l’assessora alla mobilità sostenibile Rosa Calò.

«È il primo bando presentato dalla nuova amministrazione – le parole del primo cittadino – con una scheda progettuale messa a punto dall’Urban Center guidato da Nicola Parisi. Vogliamo creare percorsi sicuri in città collegando le stazioni ferroviarie, anche in una leale collaborazione con Ferrotramviaria, incrementando l’uso di biciclette».

Il progetto, da 1 milione 250mila euro, sarà candidato al bando regionale per la realizzazione di progetti di percorsi ciclabili o ciclopedonali (Azione 4.4 del Por Puglia Fesr Fse 2014–2020) e rientra in una più ampia visione strategica, a livello comunale e sovra comunale, già esposta nel Documento programmatico preliminare del Piano urbanistico generale adottato dal consiglio comunale ad aprile 2017, e orientata alla creazione di un sistema di mobilità lenta che qualifichi le connessioni con una maggiore sostenibilità.

«L’obiettivo è ridurre l’emissione di anidride carbonica nell’atmosfera – ha precisa l'assessora Calò – perché abbiamo un rapporto abnorme tra auto e popolazione: circa 40mila veicoli su quasi 56mila abitanti. Dobbiamo quindi necessariamente migliorare la qualità della vita e la salute delle persone. Questa pista ciclabile fa parte di una rete di altre piste, denominata Biciplan, che è lo strumento di pianificazione a cui fa riferimento l’intera area metropolitana».

All'assessora Fiorio e al tecnico Cannito, quindi, il compito di illustrare praticamente il progetto mediante rendering videoproiettati: «Quello tra la stazione centrale e la stazione Medici, passando dalla zona cimiteriale, è un collegamento pensato per interessare questi poli di interscambio con le future piste ciclabili esterne alla città. È un connubio tra ciclabilità e verde perché vogliamo mantenere più parcheggi carrabili possibili, impiantando degli alberi in punti precisi».

Importanza strategica l’avrà via de Capua. «La cosiddetta “estramurale” può diventare il biglietto da visita della città – ha spiegato Cannito – con una sorta di piazza longitudinale, la piantumazione di alberi e l’installazione di cartelli promozionali riguardanti Bitonto. Altri punti importanti sono la creazione di un foyer presso la stazione centrale e il progetto pilota denominato Bike Box, ossia 6 veri e propri contenitori di biciclette col quale poter isolare il proprio mezzo da agenti atmosferici e atti vandalici».


Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Matteo ha scritto il 29 luglio 2017 alle 15:05 :

    Scusate, ma dove sta l'utilità nel collegare la stazione centrale alla stazione medici ??. Rispondi a Matteo

  • fra diavolo ha scritto il 29 luglio 2017 alle 13:30 :

    sarà vero? E delle altre piste ciclo pedonali promesse nel 2014 e con un finanziamento già ricevuto di oltre 260,000 €, che fine hanno fatto? Anche in quella occasione fu fatto un generoso articolo, ma poi? Ma siate seri ormai non vi crede più nessuno. Ancora una volta il bitontino si lascia impernacchiare. Rispondi a fra diavolo