Seconda edizione

Concorso “Vitale Giordano”, domani al Teatro Traetta di Bitonto la presentazione

Nel corso della mattinata, anche il talk science “Storie di donne e di scienza”

Attualità
Bitonto domenica 14 ottobre 2018
di La Redazione
Concorso Vitale Giordano
Concorso Vitale Giordano © n.c.

Torna il Concorso “Vitale Giordano”. Dopo il successo della prima edizione, l’Accademia Vitale Giordano ha deciso di allargare i confini. Forte delle prestigiose collaborazioni, l’iniziativa coinvolgerà quest’anno gli studenti delle classe quarte degli istituti superiori di Puglia, Basilicata e Calabria.

L’obiettivo è promuovere l’interesse verso le discipline scientifiche, la cultura della scienza, la divulgazione scientifica in tutte le sue forme e i temi per l’innovazione.

I ragazzi avranno tempo sino al 4 dicembre per raggrupparsi in team da 5 persone e iscriversi alle diverse sezioni del Concorso. Solo dieci giorni dopo, potranno conoscere l’argomento oggetto di prova e iniziare ad elaborare il progetto.

Nei due mesi a loro concessi potranno farsi aiutare da un gruppo di mentori, composto da rappresentanti del mondo della ricerca e della didattica universitaria pronti, a dar consigli anche attraverso il forum presente sul sito web www.accademiavitalegiordano.org.

Il concorso sarà presentato ufficialmente lunedì 15 ottobre alle 9.30 presso il Teatro Traetta di Bitonto.

Nel giorno del compleanno di Vitale Giordano, l’Accademia organizzerà infatti un evento informativo e un talk science dal titolo “Storie di donne e di scienza”.

La mattinata si aprirà con l’introduzione di Marco Ferrazzoli, capo ufficio stampa del CNR.

Seguiranno i saluti di Michele Abbaticchio, sindaco del Comune di Bitonto, promotore dell’iniziativa, del professor Mauro De Palma, direttore INFN sezione Bari (co-organizzatore), del dott. Silvio Vacca, presidente dell’Accademia Vitale Giordano (soggetto ideatore, organizzatore e attuatore), e delle autorità presenti.

Alle 10.45, Marco Ferrazzoli condurrà il talk totalmente al femminile. Ospiti saranno infatti le professoresse Maria Grazia Dotoli del Politecnico di Bari (dipartimento ingegneria dell’informazione ed elettrica), Delly Fabiano dell’Università della Calabria (dipartimento di ingegneria chimica, ambientale e del territorio), Nicoletta Guaragnella dell’Istituto di Biomembrane e Bioenergetica e Biotecnologie Molecolari CNR Bari e Lucia Votano dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Laboratori Nazionale del Gran Sasso).

Il dibattito, intervallato dalle testimonianze dei dirigenti scolastici, prof.ssa Domenica Loiudice (Liceo Scientifico e Linguistico Statale O. Tedone), prof.ssa Giovanna Palmulli (IISS Volta De Gemmis Bitonto) e prof. Francesco Lovascio (ITE Vitale Giordano Bitonto), lascerà spazio poi alla presentazione del concorso.

Il prof. Leonardo Degennaro e la prof.ssa Lucia Achille dell’Accademia Vitale Giordano, insieme alla dottoressa Claudia Coga (Edizioni Dedalo – Sapere, soggetto partner e co-organizzatore) daranno ufficialmente il via alla seconda edizione.

La chiusura della giornata sarà affidata all’assessore al Marketing Territoriale del Comune di Bitonto, Rocco Mangini.

Il Concorso Vitale Giordano vanta la collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Calabria e Lucania, main sponsor dell’iniziativa, ed è supportato anche da Aerospace Gateway e REASYS. Importante anche la partnership con i LIONS Distretto Sud.

Tanti e prestigiosi i patrocini: Regione Puglia, Aeronautica Militare – Ministero della Difesa, Consorzio Nazionale delle Ricerche, INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, INAF Istituto Nazionale di Astrofisica, ENEA Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, European Space Agency, ASI Agenzia Spaziale Italiana, ARTI Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione della Regione Puglia, Politecnico di Bari, Università degli Studi di Bari, Università di Foggia, Università del Salento, Università degli Studi della Basilicata, Seminario di Storia della Scienza, Di.T.N.E., MEDIS DIH – Distretto Meccatronico Regionale e Digital Innovation Hub della Puglia, Distretto Produttivo dell’informatica, DTA Distretto Tecnologico Aerospaziale.

Lascia il tuo commento
commenti