Previsti 5000 olivicoltori

Gilet arancioni oggi a Roma per la più grande manifestazione di sempre dell'olivicoltura italiana

Alle 10 in piazza Santi Apostoli, con rappresentanze di sindaci, commercianti e studenti

Attualità
Bitonto giovedì 14 febbraio 2019
di La Redazione
Gilet arancioni in protesta
Gilet arancioni in protesta © n.c.

Ci saranno tantissimi Sindaci, rappresentanti dei commercianti e degli studenti accanto agli olivicoltori che domani con i gilet arancioni invaderanno pacificamente Roma per la più grande manifestazione di sempre dell'olivicoltura italiana.

La manifestazione inizierà alle 10 in piazza Santi Apostoli, è prevista la presenza di 5000 olivicoltori.

Durante la mattinata e nel pomeriggio sono previsti clamorosi gesti simbolici e pacifici per indurre il governo ed i Parlamentari ad intervenire con decreti d'urgenza e misure importanti per dare ossigeno ad un comparto in grande difficoltà a causa di gelate, xylella e frodi sui mercati.

«Non possiamo più aspettare, le aziende solo al collasso, le famiglie difficilmente arrivano a fine mese, esigiamo risposte e tempi certi ai tanti problemi che hanno distrutto l'olivicoltura negli ultimi tempi», ha dichiarato il portavoce dei gilet arancioni, Onofrio Spagnoletti Zeuli.

«Siamo arrabbiati e delusi perchè dopo un mese di mobilitazione non c'è ancora un solo provvedimento a favore del nostro settore, simbolo del Made in Italy, ma solo buone intenzioni che non si traducono in fatti concreti probabilmente per i veti incrociati tra le forze parlamentari - ha dichiarato il portavoce dei gilet arancioni, Onofrio Spagnoletti Zeuli -. La pazienza degli olivicoltori è finita, la manifestazione pacifica di Roma, convocata nel giorno di San Valentino per ribadire l'amore per la terra, sarà l'ultima chiamata per la politica».

Lascia il tuo commento
commenti