Crediti formativi

Legittima difesa, giovedì il convegno dell’Assocazione Giovani Avvocati

Alle 15.30 a Bari, presso il Tribunale Civile

Attualità
Bitonto martedì 04 giugno 2019
di La Redazione
Tribunale Civile di Bari
Tribunale Civile di Bari © n.d.

Giovedì 6 Giugno alle 15.30 a Bari presso il Tribunale Civile, VI Piano, Sala della Biblioteca del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, si terrà l’attualissimo convegno: “Legittima Difesa: Profili legali E Valutazioni Di Politica Criminale”.

L’evento - organizzato dall’Associazione Giovani Avvocati del Foro di Bari (A.G.Avv.) in collaborazione con il Coordinamento per l’indipendenza sindacale delle Forze di Polizia (COISP), con il patrociniodell’Ordine degli Avvocati di Bari - è accreditato ai fini del riconoscimento dei crediti formativi sia per avvocati dal Consiglio dell’Ordine di Bari (3 crediti) che per le Forze di Polizia dalla Questura di Bari (art.20 c.5 a.n.q.).

Il programma del tavolo convegnistico è ricco di interessantissimi interventi. Gli indirizzi di saluto saranno a cura di Giovanni Stefanì (Presidente Consiglio Ordine Avvocati Bari) mentre la moderazione del tavolo convegnistico è affidata a Romina Centrone (Presidente dell’Associazione Giovani Avvocati del Foro di Bari dedicata a “Giuseppe Napoli”).

Nel merito, la tematica sarà approfondita dalle relazioni a cura di Eustachio Persia (Segretario generale provinciale Sindacato Polizia di Stato COISP) che tratterà “casistica e riscontriempirici”, seguirà l’intervento di Angelo Salerno (Giudice Tribunale di Bari, I Sez. Penale) dal titolo“la nuova legittima difesa domiciliare: la compatibilità della “presunzione assoluta della sussistenza del requisito di proporzione con la giurisprudenza della Corte di Strasburgo”, Giuseppe De Benedictis (Giudice Tribunale Matera, Sez. Unica Penale) affronterà la tematica de “l’acquisto di un’arma: passione o crescente domanda di sicurezza?”, Gianfranco Schirone (Penalista Foro di Bari) disquisirà su “la riforma della legittima difesa e dell’eccesso colposo: esigenza giuridica di cambiamento o mero marketing elettorale?”, Mara Scatigno (Penalista Foro di Bari) si occuperà de “il principio di non contraddizione: la legittima difesa nel panorama delle scriminanti codificate e analisi del loro fondamento sostanziale”; infine, Claudio Gugliotti (Cultore della materia di Dir. Penale) esporrà la relazione sul tema “sicurezza e legalità: la normativa in materia di porto d’armi”.

Il tavolo convegnistico illustrerà il cuore della recente riforma tesa a modificare il Codice penale ed alcune disposizioni in materia di legittima difesa, nonché si prefigge di verificare, sul piano degli effetti, se si tratti di uno strumento di politiche penali populiste o di un nuovo presidio di legittimità. Come ha sottolineato il Capo dello Stato in sede di promulgazione “il provvedimento si propone di ampliare il regime di non punibilità a favore di chi reagisce legittimamente ad un’offesa ingiusta, realizzata all’interno del domicilio e dei luoghi ad esso assimilati, il cui fondamento costituzionale è rappresentato dall’esistenza di una condizione di necessità”.

Ingresso e registrazione partecipanti alle 15 sino ad esaurimento posti disponibili. L’inizio dei lavori è previsto per le 15.30. Ulteriori aggiornamenti e informazioni su: www.agavv.it

Lascia il tuo commento
commenti