Finito nel dimenticatoio

Palombaio, un'altra estate senza il campetto comunale di via Sylos

Dal 2015 la struttura, ormai ridotta ad un paesaggio spettrale, è abbandonata. Serve solo da deposito temporaneo per i rifiuti Asv

Attualità
Bitonto sabato 08 giugno 2019
di Tommaso Cataldi
Campetto comunale in abbandono a Palombaio
Campetto comunale in abbandono a Palombaio © BitontoLive.it

Si profila un’altra estate senza che bambini e ragazzi di Palombaio possano usufruire del campetto comunale di via Sylos.

La struttura comunale, un campetto 5v5 con annessi spogliatoi e aree verdi, giace in totale abbandono ormai dal 2015, senza contare i numerosi atti di danneggiamento e vandalizzazione subiti in passato, anche quando era ancora a piena disposizione della cittadinanza. L’unica funzione che quel luogo assume oggi è deposito di carico e scarico per i mezzi Asv, i quali hanno alcuni cassonetti di rifiuti “appoggiati” nel piazzale adiacente il perimetro di gioco.

Basta entrarci – anche perché spesso il cancello di ingresso nelle ore mattutine viene lasciato spalancato – e, dopo aver attraversato il lungo viale di ingresso, ci si ritrova catapultati in un luogo quasi spettrale. Un campetto a cui manca parte della recinzione metallica, il manto erboso completamente consumato ed eroso dal tempo, spogliatoi a mo’ di Colosseo monchi di porte e con calcinacci all’interno che hanno preso il posto dei servizi igienici distrutti, finestre ed infissi divorati dalla noia di qualche ragazzo che non sapeva come occupare il proprio tempo libero, lavabi divelti senza una logica spiegazione, vegetazione che ormai segue il suo corso naturale senza l’ausilio della mano dell’uomo, persino pesanti panchine in cemento scaraventate in maniera selvaggia sulla pavimentazione.

Un paesaggio desolante, che fa rattristare quanti hanno passato momenti spensierati in quel campetto, tra una partita e l’altra, un torneo, una scuola calcio parrocchiale, un oratorio. In questi ultimi anni sono giunte svariate promesse di riqualifica dell’area, tutte cadute però nel dimenticatoio, né tantomeno si è riusciti ad inserire la struttura in uno dei tanti progetti per le periferie aggiudicatisi di recente. L’unica cosa che regge è il deposito temporaneo per l’Asv, peraltro senza un documento e un’autorizzazione che ne attesti la titolarità.

E intanto bambini e ragazzi di Palombaio non hanno una “casa” nella quale incontrarsi e giocare a calcio senza il pericolo delle auto, senza stare attenti all’incolumità dei passanti: si avvalgono di piazza Milite Ignoto e del piazzale scolastico in via Aspromonte. Ma non è affatto la stessa cosa. Meritano un campetto degno di questo nome. E chissà che qualcuno non ascolti la loro voce…
Lascia il tuo commento
commenti