Dalla Regione Puglia

Sezione Vigilanza Ambientale mai creata, Damascelli: «Campagne abbandonate, Regione non se ne cura»

Nota di Domenico Damascelli, consigliere regionale di Forza Italia

Attualità
Bitonto domenica 09 giugno 2019
di La Redazione
Furti nelle campagne
Furti nelle campagne © Google

Che fine ha fatto la Sezione di Vigilanza Ambientale istituita con legge regionale n. 37 del 28 dicembre 2015? Sono passati tre anni e mezzo ma quella sezione, che avrebbe dovuto assorbire gli uomini delle Polizie provinciali soppresse per effetto della legge Delrio, non è mai stata costituita. L’ennesima occasione sciupata per sciatteria del Governo Emiliano, ancora una volta in danno del nostro territorio, dell’ambiente e dell’agricoltura”. Così Domenico Damascelli, consigliere regionale di Forza Italia.

Le campagne pugliesi sono nel mirino di ladri e sciacalli che rubano i raccolti, devastano i terreni per asportare rame, ferro e mezzi agricoli, espiantano e tagliano alberi, manomettono pozzi artesiani per l’irrigazione e cabine elettriche. Agri come terre di nessuno, senza la presenza della forza pubblica, mentre gli agenti delle ex Polizie provinciali restano inattivi nelle more dell’assegnazione di quei compiti definiti per legge già a fine 2015. Nel frattempo – attacca Damascelli – la Giunta regionale ha dormito, e non ha mai redatto il regolamento che avrebbe dovuto rendere operativa quella legge entro novanta giorni dalla sua entrata in vigore, cioè entro marzo 2016”.

Ieri si è tenuto un nuovo vertice in Prefettura per affrontare l’emergenza sicurezza nelle aree rurali. I nostri agricoltori – continua – sono sotto assedio e reclamano la presenza dello Stato a tutela delle campagne. Già nei miei emendamenti alla legge 37/2015 chiedevo che la Sezione di Vigilanza Ambientale della Regione Puglia svolgesse anche compiti di polizia rurale per assicurare serenità agli agricoltori, fatti bersaglio di saccheggi e distruzioni. Ma quella legge è finita su un binario morto”.

Serve la presenza dello Stato nelle campagne a tutela dell’ambiente e per la sicurezza delle aziende agricole, che rappresentano la vita e l’economia del nostro territorio. Ma ancora una volta vengono ignorate le legittime aspettative del mondo agricolo, abbandonato a se stesso. Ora si proceda immediatamente all'istituzione della Sezione di Vigilanza Ambientale della Regione", conclude Damascelli.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • pinucciodepalo@libero.it ha scritto il 11 giugno 2019 alle 09:57 :

    COME MAI DAL 2015 IL NOSTRO CONSIGLIERE PROVINCIALE NON HA MAI SOLLECITATO L'ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE? BISOGNAVA ASPETTARE IL PERIODO ELETTORALE PER RICORDARSENE?. L'OPPOSIZIONE SERIA E RESPONSABILE CONSISTE NEL SOLLECITARE E NON STARE ALLA FINESTRA PER POI CRITICARE. QUESTO AUMENTA SOLO I VOTI A SALVINI E COMPARICONTRATTUALI MA NON C'ENTRA NIENTE CON LA POLITICA FINALIZZATA AL BENE COMUNE. Rispondi a pinucciodepalo@libero.it