Ingresso libero

Marilena Abbatepaolo presenta il suo libro "Partitura in versi"

Questo pomeriggio presso lo spazio antistante la Libreria del Teatro

Attualità
Bitonto venerdì 14 giugno 2019
di La Redazione
L'esterno della Libreria del Teatro
L'esterno della Libreria del Teatro © BitontoLive.it

Oggi alle 18.30, presso lo spazio antistante la Libreria del Teatro di Bitonto, Marilena Abbatepaolo presenterà il suo ultimo libro "Partitura in versi" (Les Flâneurs Edizioni).

L'evento, organizzato dal "Circolo dei lettori" della Libreria del Teatro, rientra nell'ambito del Progetto comunale BITONTO CITTA' DEI FESTIVAL: VIAGGI LETTERARI NEL BORGO - VIII EDIZIONE. Ingresso libero.

Il libro

L'autrice delega alla penna, fedele amica da sempre, il compito di raccontare il suo viaggio attraverso la propria anima. Si lascia guidare dalla speranza e dal coraggio per dirci che si può sentire anche avvolti dal silenzio, quando le vibrazioni del mondo e del cuore sono più forti del semplice suono e urlano di andare avanti, di avere fiducia e di credere, nella natura, nel potere dei ricordi, nelle possibilità del presente, nella rinascita dal dolore, nella forza dell'amore. Verso dopo verso le immagini si trasferiscono sulla pagina bianca e cullandosi tra l'autentico e l'immaginato ci parlano, spingendoci a ristabilire il contatto con noi stessi, con la vita e con gli altri "perché ognuno suona la sua nota ma è negli incontri l'armonia".

L'autrice

Marilena Abbatepaolo nata a Taranto nel 1978. Poeta e dirigente scolastico, attualmente in servizio presso il Liceo ‘Simone-Morea’ di Conversano (Ba). Vive a Polignano a mare (BA), dove si occupa anche di politica. Già Assessore alla Cultura, ora consigliere comunale e Presidente della Commissione Cultura. Non udente dall’età di 17 anni, ha scelto la poesia per continuare a sentire. La musica, la vita. Negli anni, con alcuni suoi componimenti, ha partecipato a concorsi nazionali ed internazionali conseguendo diversi riconoscimenti. Con questa silloge ha voluto raccontare e raccontarsi, testimoniando così che anche il suono da proibito può farsi possibile.

Lascia il tuo commento
commenti