Conferenza stampa

Posta non consegnata, Nuzzo: «Problema di Poste italiane, ci siamo attivati per una risoluzione»

Il delegato sindaco di Palombaio ha già incontrato alcuni dirigenti di Poste italiane e ha chiesto la convocazione della commissione toponomastica

Attualità
Bitonto martedì 08 ottobre 2019
di Tommaso Cataldi
Conferenza stampa di Bitonto Solidale
Conferenza stampa di Bitonto Solidale © BitontoLive.it

«La questione della posta non consegnata è un problema organizzativo interno di Poste italiane», esordisce così il delegato sindaco Lisa Nuzzo nella conferenza stampa indetta assieme al movimento “Bitonto Solidale” nella delegazione comunale di Palombaio, per spiegare ai cittadini gli sviluppi di una vicenda che ha fatto molto discutere negli scorsi giorni, a causa di fatture di utenze non pervenute presso le abitazioni e che stanno causando diversi disservizi.

In incontri intercorsi coi dirigenti delle Poste, è emerso che ci sono addirittura tre posti che si alternano nelle frazioni, ognuno addetto alla consegna rispettivamente di posta semplice, raccomandate e pacchi. «Abbiamo richiesto di mantenere un unico postino – ha precisato Nuzzo – ma ci è stato risposto che è impossibile dare seguito alla richiesta. È stata però accettata la proroga di un mese (fino a dicembre) della scadenza contrattuale dell’attuale postino, e proveremo a chiedere un’ulteriore proroga di altri sei mesi. Il consiglio che possiamo dare è, a scanso di equivoci, di esporre il proprio indirizzo anche sulla propria cassetta della posta».

Alcune risposte arriveranno anche dall’amministrazione comunale: «Sistemare i nomi delle strade e riordinare i numeri civici non è una cosa facile e a breve termine ma ho già informato la commissione toponomastica e presto ci incontreremo per discutere di questa tematica».

Importante, in questo senso, oltre all’intervento di Poste italiane e dell’amministrazione comunale, è l’aiuto e la partecipazione della cittadinanza, affinché tutti possano essere di concreto e reale supporto nella risoluzione di questa annosa questione.

Lascia il tuo commento
commenti