Situazione preoccupante

Asv, i lavoratori dichiarano la stato di agitazione

Organizzato anche un sit-in di protesta presso il comune martedì prossimo. Viene contestato il comportamento del cda aziendale

Attualità
Bitonto giovedì 10 ottobre 2019
di La Redazione
Asv
Asv © n.c.

I lavoratori dell’Azienda servizi vari hanno dichiarato lo stato di agitazione col tentativo obbligatorio di conciliazione e un sit-in di protesta presso il comune di Bitonto, fuori dall’orario di lavoro, per martedì 15 ottobre. È quanto emerge dalla missiva inviata nei giorni scorsi dalle sigle sindacali Rsu-Rlssa e Fp Cgil-Filadelia al sindaco Michele Abbaticchio e agli assessori Domenico Incantalupo e Rosa Calò.

I dipendenti dell’azienda per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, dopo una riunione tenutasi lo scorso 3 ottobre, contestano il comportamento della società lamentando al consiglio di amministrazione Asv la mancanza di convocazione degli incontri relativi allo svolgimento del lavoro straordinario violando il contratto collettivo nazionale e all’organizzazione del servizio in occasione della festa dei Santi Medici, considerando anche la questione dei mezzi aziendali, i quali risultano essere insufficienti e spesso inutilizzabili. Per tutta risposta, la società ha deciso di convocare un incontro solo ad inizio del prossimo anno, ossia in data 3 gennaio 2020.

La lettera aggiunge che si necessitano chiarimenti sulle assunzioni, chiedendo di rispettare il Ccnl di settore per la percentuale di somministrati a tempo determinato, oltre che ad informazioni sul personale cimiteriale.

Lascia il tuo commento
commenti