L'evento

Inaugurato il Museo Diocesano “Mons. Aurelio Marena”, un dono per tutti i bitontini

All’interno è esposto materiale pittorico, scultoreo e pergamenaceo, insieme agli argenti e tessuti, in un percorso culturale che racconta la Diocesi dalle sue origini

Attualità
Bitonto sabato 12 ottobre 2019
di Annarita Cariello
Museo Diocesano di Bitonto
Museo Diocesano di Bitonto © BitontoLive.it

Grande successo ed emozione ieri per l’inaugurazione del Museo Diocesano “Mons. Aurelio Marena” di Bitonto, alla presenza di istituzioni civili e religiose, nel centro storico della città. Un Museo ospitato negli ambienti dell’ex convento dei Frati Minori, che raccoglie materiale pittorico e scultoreo, argenti e tessuti, pergamene e documenti attestanti la vita della Diocesi dalle origini. 16 sale a disposizione dei fruitori, con una menzione speciale per la tavola che riproduce San Francesco, unico esemplare databile al XIII secolo della storia del francescanesimo nel sud Italia.

Parole di grande soddisfazione da parte di Marilisa Rienzo, responsabile della Cooperativa ReArtù, che gestisce alcuni servizi del Museo, e che a BitontoLive ha raccontato: «Finalmente la cittadinanza, e tutta la Diocesi, è venuta a conoscenza del patrimonio culturale, storico e artistico contenuto in questa struttura di notevole importanza per la città, visto che già dal XIII secolo è stata fortemente voluta come sede dell’ordine dei Frati Minori Conventuali. Nel corso dei secoli ha sempre avuto un ruolo fondamentale nella storia della Diocesi e della città, poiché nell’ultimo periodo del suo utilizzo è stato insieme seminario e scuola elementare e media, comunque un’istituzione al servizio della città. Il fatto che questa struttura sia ritornata a splendere e che riesca a far splendere anche i propri tesori, ci rende molto orgogliosi».

E ha aggiunto: «Come cooperativa sono 20 anni che lavoriamo al servizio di questo Museo, facendo volontariato, perché appassionati di questo ambito. Abbiamo cercato in tutti i modi di promuovere l’ente e far conoscere alla cittadinanza ciò che è contenuto nel Museo, che è la storia della nostra città, attraverso la storia della Diocesi. Questo contenitore culturale, quindi, è principalmente un regalo ai bitontini, ma chiaramente è aperto a tutti, in modo che tutti possano godere delle bellezze di questo Museo Diocesano».

All’inaugurazione era presenta anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che poi sui social ha commentato così l’evento: “Abbiamo inaugurato a Bitonto un museo spettacolare, il Museo Diocesano “Mons. Aurelio Marena”. Consiglio a tutti di andare a vederlo perché ci sono degli autentici capolavori. Si trova peraltro in uno dei centri storici più belli d'Italia che ha dei monumenti straordinari a cominciare dalla cattedrale, uno degli esempi più belli del romanico pugliese.Voglio ringraziare l’Arcivescovo di Bari e Bitonto Mons. Francesco Cacucci e i suoi collaboratori, la città Metropolitana di Bari e il sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio per l'impegno profuso nel promuovere la città attraverso la cultura. Il progetto per la realizzazione del Museo Diocesano di Bitonto è un lavoro iniziato nel 2005 che la Regione Puglia ha sostenuto negli anni con grande determinazione, e il risultato è strepitoso. Questi interventi hanno permesso il restauro e l'adeguamento funzionale dell'intero complesso museale. L'obiettivo, che parte oggi e che deve coinvolgere tutti, è quello di assicurare la fruibilità di tutti gli spazi del museo diocesano per farlo diventare oggetto di visita dei tantissimi turisti che stanno apprezzando sempre più Bitonto come città turistica”.

Il Museo sarà accessibile a tutti nei giorni del lunedì e mercoledì dalle 9 alle 13 e venerdì dalle 15 alle 19, con ticket a pagamento.

Per prenotare visite guidate o per info: 3334927688 – museobitonto@arcidiocesibaribitonto.it –coop.reartu@gmail.com

Lascia il tuo commento
commenti