L'11 ottobre scorso

La Prospettiva Unesco per la Processione dei Misteri dell’Arciconfraternita del SS. Rosario

Siglato il protocollo d’intesa per Riti e rappresentazioni della Settimana Santa di Bitonto nell’ambito del progetto di valorizzazione nazionale e internazionale

Attualità
Bitonto lunedì 04 novembre 2019
di La Redazione
Il convegno a Palazzo di Città a Bitonto
Il convegno a Palazzo di Città a Bitonto © n.c.

Si è svolto il giorno 11 ottobre presso la Sala degli Specchi del Comune di Bitonto, organizzato dall’Arciconfraternita del SS. Rosario e Ulixes scs con il patrocinio di Comune di Bitonto e del Consiglio regionale della Puglia, il seminario Prospettiva UNESCO - proposta di un percorso di candidatura al riconoscimento del patrimonio immateriale dell’umanità della Processione dei Misteri di Bitonto, durante il quale è stato implementato l’accordo di valorizzazione tra i sindaci della Rete di Europassione per l’Italia con l’adesione al progetto di cinque nuove amministrazioni comunali. Il confronto, che si è aperto coni saluti e gli auspici del sindaco Michele Abbaticchio e dell’assessore Rino Mangini, è stato molto partecipato dalla comunità bitontina e ha registrato l’intervento del Presidente di Europassione per l’Italia, professor Flavio Sialino, che ha ripercorso le tappe dell’associazione Europassione e la genesi dell’idea del percorso di candidatura, del Maestro Vito Clemente sul patrimonio musicale (“Stabat Mater” di Tommaso Traetta), di Filomena Barbone direttrice della Galleria nazionale di Puglia (con Lo stendardo processionale conservato nella Galleria Nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna”: storia e iconografia) e di Carmela Minenna (L’Arciconfraternita del SS. Rosario e i portatori: da esperienza spirituale a valore immateriale ‘riconosciuto’) che si è soffermata sul valore demoetnoantropologico. Durante le relazioni è stato illustrato anche il volume La processione secondo Michele (di Chiara Cannito, Quorum edizioni 2019) che l’Arciconfraternita ha dato alle stampe come primo impegno del programma di salvaguardia del patrimonio immateriale confraternale, focalizzando l’attenzione sulla figura del portatore e sulla ritualità della vestizione.

Ha chiuso le relazioni la dottoressa Patrizia Nardi, esperta in valorizzazione del Patrimonio culturale e candidature UNESCO e responsabile tecnico-scientifico del progetto Prospettiva Unesco di Europassione. È stata proprio la dottoressa Nardi a illustrare, dopo aver sottolineato l’importanza di progetti di questo tipo soprattutto per le citta piccole e medie e per i borghi lo stato dei lavori del progetto della Rete e a ripercorrere le tappe della salvaguardia condivisa che coinvolge i sodalizi che aderiscono al progetto, mettendo inrilievo il ruolo delle istituzioni a sostegno del progetto stesso e sottolineando l’importanza della tappe successive e conclusive del percorso che vedranno l’elaborazione, nei prossimi mesi,di un piano di salvaguardia comune che sarà condiviso con i sindacie un’attività di inventariazione in sinergia con l’Unione Pro Loco d’Italia, che verrà svolta su tutti i territori che aderiscono ad UNPLI, vero tesoro di questo percorso identitario e comunitario italiano.

È seguita la sottoscrizione del Protocollo d’intesa della “Rete dei Sindaci e delle città delle Passioni di Cristo” – che aveva visto la luce nel 2018 a Roma, durante un workshop organizzato e coordinato dalla dott.ssa Nardi presso l’ICCD con la firma dei primi ventisei Comuni – da parte dei sindaci del Comune di Bitonto Michele Abbaticchio, del Comune di AlcamoDomenico Surdi, del Comune di FrassinoroOreste Capelli, del Comune di Ginosa Vito Parisi, del Comune di Tolentino Giuseppe Pezzanesi. A presiedere il consesso è stato Roberto Gambino, sindaco di Caltanisetta, città capofila del Protocollo, che ha ribadito l’impegno concreto di tutta la rete delle amministrazioni comunali per un progetto che ritengono molto importante per lo sviluppo armonico dei territori e la disponibilità del Comune di Caltanissetta ad organizzare, per dicembre, il prossimo incontro della Rete.

A corredo e integrazione delle attività del seminario, è stata inaugurata la mostra fotografica La Settimana Santa di Caltanisetta del 2019 del giovane fotografo Francesco Tona, che ha suggellato il rapporto tra l’Arciconfraternita del SS. Rosario e la Real Maestranza di Caltanissetta.

Lascia il tuo commento
commenti