Torrette a impatto zero per monitorare i veicoli in transito

Ecco i Velok, 16 "controllori" della velocità sulle strade di Bitonto e frazioni

L'assessore Bonasia: "Più efficaci dei dossi. Non serviranno per fare cassa ma come deterrente per garantire maggiore sicurezza stradale”

Attualità
Bitonto giovedì 24 dicembre 2020
di Tommaso Cataldi
Velok in via Lazzati a Bitonto
Velok in via Lazzati a Bitonto © BitontoLive.it

Si chiamano Velok e sono gli autovelox installati in questi giorni in alcune strade di Bitonto, Palombaio e Mariotto. Sono sedici, dislocati in zone critiche per contenere la velocità dei veicoli in transito.

“Sono torrette a impatto zero – spiega a BitontoLive l’assessore alla Viabilità locale Cosimo Bonasiache ospiteranno dei lettori di velocità alimentati con proprie batterie. Sono quindi removibili e reversibili. La scelta di installarli in punti precisi non è casuale ma frutto di un attento studio sulla viabilità, e verranno redatti report periodici per testarne l’efficacia. Al posto di installare dei dossi, che possono creare problemi in caso di emergenze, gli autovelox sono più efficaci e non serviranno per fare cassa ma saranno un utile deterrente per garantire maggiore sicurezza stradale”.

Tra i punti interessati ci sono via Lazzati (nella zona artigianale) e gli ingressi delle frazioni, che diventano spesso veri e propri circuiti di automobilismo, soprattutto nelle fasce serali e notturne, mettendo a serio rischio l’incolumità dei pedoni e degli stessi automobilisti.

“Le colonnine entreranno in funzione tra qualche giorno – aggiunge l’assessore Bonasia – subito dopo aver installato l’apposita segnaletica verticale che avviserà gli automobilisti della presenza degli autovelox”.

“Lasceremo il tempo a noi cittadini di abituarci all'idea che dobbiamo rispettare il codice della strada e i limiti di velocità per una settimana ancora – aveva annunciato il sindaco Michele Abbaticchio sui social qualche giorno fa – perché Bitonto deve diventare più sicura. Con il consenso di tutti o con il consenso della maggioranza di noi: un valore troppo alto per barattarlo con formule populistiche di basso livello”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Francesco Paolo ha scritto il 27 dicembre 2020 alle 10:28 :

    Come al solito invece ci sono zone completamente dimenticate!!! Il prolungamento di via Togliatti è meta quotidiana di ciclisti, pedoni, atleti amatoriali, camionisti, automobilisti, lavoratori e chi più ne ha più ne metta ma... Nulla di nulla, solo voragini su voragini e una strada completamente al buio. VERGOGNA. Rispondi a Francesco Paolo

  • Franco ha scritto il 25 dicembre 2020 alle 12:59 :

    Macchinette succhiasangue Rispondi a Franco

  • Dionigi Tafuto ha scritto il 24 dicembre 2020 alle 17:25 :

    Ottima scelta Rispondi a Dionigi Tafuto

    Maria P. ha scritto il 25 dicembre 2020 alle 12:57 :

    Ottima scelta solo per chi va a piedi o in bici Rispondi a Maria P.

  • Michele pugliese ha scritto il 24 dicembre 2020 alle 09:12 :

    abbaticchio vuoi chiudere alla grande tutti i tuoi disastrosi dieci anni di sindaco qui a bitonto! Meno 1 .....! Rispondi a Michele pugliese

  • Franco ha scritto il 24 dicembre 2020 alle 08:13 :

    Senza l'autorizzazione prefettizia sono illegali. Rispondi a Franco