Bitonto Calcio, l'allarme del presidente Noviello

Mercoledì scorso solo 60 i paganti

Attualità
Bitonto venerdì 18 settembre 2009
di Mario Sicolo
©
“No, non è possibile. Non si può più andare vanti così”.
Il Bitonto crolla sotto i colpi micidiali dell’Ischia, ma non è (solo) questo che amareggia il presidente Ciccio Novello.
È l’indifferenza che piano e inesorabilmente va avvolgendo le sorti dei neroverdi a preoccupare il ragioniere: “E’ incredibile: da Ischia, prendendo il traghetto e sobbarcandosi una trasferta non agevole, sono venuti quaranta tifosi, mentre noi eravamo poche centinaia e, quel che è più grave, solo sessanta paganti. Che senso ha andare avanti così?”.

Era strana, infatti, l’atmosfera che si respirava sugli spalti del “Città degli Ulivi”, ieri pomeriggio: “Preferisco più la critica feroce al menefreghismo diffuso. A questo punto, meglio portare la squadra in qualche città viciniore, dove ci accoglierebbero con ben altro calore, tanto sono affamati di calcio. In questo modo si vanificano tutti i sacrifici, economici e non solo, fatti in questi sei anni”, si rattrista Noviello.

Certo, la performance dei leoncelli di ieri non può aver conquistato i sostenitori bitontini.
Netta è parsa l’involuzione de gruppo rispetto alla coraggiosa prestazione di domenica scorsa a Francavilla. La partita dei ragazzini di Massimo Pizzulli è durata praticamente mezzora ed è finita, forse, quando Persia ha calciato maldestramente sul fondo una favorevolissima occasione da gol. Poi, è stato un ruminare gioco sterile, mentre i campani affondavano in contropiede ogni volta che volevano (tre, per la precisione, con Sergi, Gianluca Saurino e Trofa).

Per il resto, si evidenziavano la cronica incapacità di pungere delle ali – s’è fatta sentire l’assenza di Vincenzo Modesto infortunato – e il mancato amalgama della coppia d’attacco: Marsico s’è rivelato più pericoloso sull’estrema destra e Persia appare troppo macchinoso.

Servono rinforzi, chiaramente: un centrocampista di talento ed una punta in grado di vedere la porta, almeno.
Però, se consideriamo che la campagna acquisti è stata fatta in quattro e quattr’otto, la preparazione è iniziata venti giorni fa e le casse societarie sono da tempo anoressiche, non ci sono molte speranze per il futuro.

È il momento di stringersi intono alla squadra, alla società, al progetto.
È nelle difficoltà che si misura quanto si tenga davvero al destino della massima compagine cittadina.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • GAEF ha scritto il 19 settembre 2009 alle 09:15 :

    CARO NOVIELLO CI SONO STATI DIVERSI ACQUIRENTI CHE VOLEVANO ACQUISTARE IL TITOLO SPORTIVO E VOI AVETE RIFIUTATOCOME L'ANNO SCORSO BELLAVISTA CON UNA CORDATA DI GROSSI IMPRENDITORI, QUEST'ANNO LA MELEAM E AVETE RIFIUTATO, LA CORDATA FERRARESE ,DATE LA SQUADRA AL COMUNEEEE!!!!!!!!! Rispondi a GAEF

  • bradd ha scritto il 18 settembre 2009 alle 22:33 :

    ma perchè il presidente del Bitonto è Noviello?? hahahahahah ma se non ha un centesimo!!!!! Rispondi a bradd

  • ommadawn ha scritto il 18 settembre 2009 alle 16:57 :

    Solo 60 paganti? e il resto chi erano, fantasmi? perchè non pagano TUTTI? Se è vero che la squadra è in difficoltà non dovrebbero esserci nemmeno biglietti omaggio o entrate gratuite per le madri, nonne, nipoti e cugini dei giocatori o di che per loro! Sempre a piangere, siete ridicioli! Rispondi a ommadawn

  • perbene ha scritto il 18 settembre 2009 alle 16:13 :

    presidente noviello si dimetta,bitonto a bisogno di qualcuno che abbia passione e danari,lei non ha nessuno delle due,lasci il titolo al comune e poi vedra' che di persone per il nostro bitonto ne verranno fuori,spieghi i fallimenti ed i debiti che ha accumulato e lasci stare le persone che in un giorno feriale non sono potute giustamente venire .ci riprova sempre con il fatto di vendere il titolo altrove per intascare denari,sappia che il titolo rimarra o morira' a bitonto Rispondi a perbene

  • DOMY96 ha scritto il 18 settembre 2009 alle 15:23 :

    sarebbe ora ke i prezzi vengano abbasati poi si ricordi che tutti gli striscioni sono tutti a carico nostro e se farebbe trovare degli strumenti adatti per gli ultras tipo tamburi e le sciarpe io non posso credere che una sciarpa costi 15€ anke le bandiere non sono da meno se questi strumenti fossero più fraquenti sulla nostra curva e il prezzo cambi vadrà lo stadio come cambierà spero ke mi rispondiate e per favore mi dite se vincenzo modesto si è ririrato o se è infortunato? grazie Rispondi a DOMY96

  • pfqx ha scritto il 18 settembre 2009 alle 14:22 :

    mi scusi Sign. Presidente ma si rende conto di quello che dice, quest'anno nn è stato nemmeno allestita una squadra all'altezza anche di centrare la salvezza e Lei chiede o meglio dire con le Sue parole pretende pubblico; ma con quale coraggio Si lamenta??.. e poi vi conviene riguardare il listino prezzi, 200 euro l'abbonamento in tribuna, sa quanto costa in curva per una sqaudra di serie A?!? solo 20 euro in più!! Rispondi a pfqx

  • mipiacitu ha scritto il 18 settembre 2009 alle 13:24 :

    Caro Noviello ti aspettavi che i tifosi rinunciassero al lavoro per venire a tifare una squadra di una società' sportiva che non vogliono più' . Basta vendi sto titolo siamo stanchi delle tue minacce.... se sei in grado di fare calcio fallo e basta .... non si può' dare sempre la colpa a noi bitontini. NB. 2 anni fa il Bari in serie B aveva 169 paganti ..................... Rispondi a mipiacitu

  • GAEF ha scritto il 18 settembre 2009 alle 10:48 :

    SPERO CHE MISTER PIZZULLI DIA UNA STRIGLIATA ALLA SQUADRA E AD OSTUNI SI VADA A VINCERE CON LO STESSO RISULTATO CHE CI A INFLITTO L'ISCHIA IRROBUSTENDO IL CENTROCAMPO DOMENICA STAREMO A VEDERE SE C'E' UN REAZIONE D' ORGOGLIOE DI RISCATTO FORZA BITONTO!!!!!! Rispondi a GAEF

  • ippazio ha scritto il 18 settembre 2009 alle 10:35 :

    Ripeto un concetto già espresso: ripartire daccapo molto spesso non è una sconfitta ma la presa di coscienza del fallimento di un percorso e l'umiltà di volerne far partire un altro poggiato su basi diversi. Se poi Noviello si butta avanti per non cadere con la storia del portare il titolo altrove, visto che di proposte ne ha avute davvero, lo faccia e la smetta di minacciarlo soltanto. Per il resto, meglio la morte subito che l'agonia di questa stagione Rispondi a ippazio

  • GAEF ha scritto il 18 settembre 2009 alle 10:35 :

    CARO SIGN. NOVIELLO INANZITUTTO LA PARTITA CON ISCHIA SI E GIOCATA IN SETTIMANA DI MERCOLEDI POI I SOSTENITORI DELL'ISCHIA ERANO 17 E NON 40 E POI NON C'E' UNA SOCIETA' SOLIDA OGNI ANNO IL SOLITO PROBLEMA I MIGLIORI CALCIATORI VANNO VIA , NON CE UN BEL GIOCO ,CON RISULTATI NEGATIVI E NON CE ENTUSIASMO E NORMALE CHE GLI ULTRAS DISERTINO LO STADIO!!!!!!!!! Rispondi a GAEF