Operazione "On the road"

Furti d'auto, riciclaggio e rapine, restano in carcere 4 dei 12 indagati

La rapina più grave, con sequestro di persona, fu messa a segno a Bitonto il 1° aprile scorso

Cronaca
Bitonto venerdì 18 giugno 2021
di La Redazione
L'operazione
L'operazione "On the road" © Carabinieri di Bari

Nell'ambito dell'operazione "On the road", i carabinieri delle sezioni operative di Barletta e Andria hanno dato esecuzione ieri ad una nuova misura cautelare nei confronti di dodici indagati andriesi e coratini, accusati di associazione per delinquere finalizzata ai furti sistematici di auto, riciclaggio e rapine in danno di autotrasportatori. La rapina più grave, con sequestro di persona, fu messa a segno a Bitonto il 1° aprile scorso.

Il provvedimento è stato adottato dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Bari, confermando le misure cautelari già applicate dal gip di Trani il 2 giugno scorso, sulla base del grave quadro indiziario contenuto nel decreto di fermo della procura di Trani eseguito il 31 maggio.

In particolare, l’ordinanza ha disposto la custodia in carcere per i quattro indagati in posizione più grave (eseguita nel carcere di Trani dove erano già detenuti. Arresti domiciliari con braccialetto elettronico per altri sei indagati e obbligo di dimora nel Comune di Andria nei confronti degli ultimi due.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 18 giugno 2021 alle 08:01 :

    Se un ladro rischia solo i domiciliari è un incentivo al furto. Rispondi a Maria P.

    Franco ha scritto il 18 giugno 2021 alle 10:52 :

    Ai rimanenti non danno i domiciliari solo perché sono già in carcere, si presume per altri motivi. Qualcosa non funziona nel sistema. Rispondi a Franco