Situazione drammatica

Esplosione a Beirut: ferito il militare Roberto Caldarulo, residente a Palombaio

Il 40enne militare era addetto ai servizi logistici di trasporto per le missioni all'estero. "Sta bene", scrive la compagna

Cronaca
Bitonto mercoledì 05 agosto 2020
di La Redazione
Esplosione a Beirut
Esplosione a Beirut © Meteoweb.eu

È coinvolto anche un militare italiano nell'esplosione che ieri ha devastato la città di Beirut, capitale del Libano.

Si tratta del 40enne caporal maggiore dell'Esercito italiano Roberto Caldarulo, residente a Palombaio, rimasto ferito nel tragico evento libanese. Il militare bitontino non è in gravi condizioni ed era addetto ai servizi logistici di trasporto per le missioni all'estero del "Battaglione Gestione Transito". La compagna del militare conferma le buone condizioni fisiche del militare: "Roberto sta bene, per fortuna erano tutti al sicuro", scrive su Facebook.

Le autorità libanese attualmente contano circa 100 morti e 4 mila feriti. Secondo le prime ricostruzioni, tutto sarebbe partito da un'esplosione in un carico di fuochi pirotecnici che avrebbe poi interessato un deposito di 2750 tonnellate di nitrato di ammonio.

"A Roberto e alla sua famiglia vada l'abbraccio di tutta la comunità bitontina e pugliese - scrive sui suoi canali Facebook il sindaco Michele Abbaticchio -. Non riesco neanche ad immaginare cosa abbiano provato e quali devastanti ricordi resteranno nella memoria di questo terribile evento. Vi siamo vicini".

Lascia il tuo commento
commenti