Le operazioni

Polizia di Stato, denunciata 50enne per furto carta di credito. In manette 20enne per ricettazione

Nell’ambito degli ordinari servizi di controllo del territorio a Bitonto

Cronaca
Bitonto giovedì 24 settembre 2020
di La Redazione
Polizia di Stato
Polizia di Stato © n. c.

Nei giorni scorsi, nell’ambito degli ordinari servizi di controllo del territorio volti a prevenire e reprimere reati predatori, i poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Bitonto hanno fermato ed identificato una donna bitontina di 50 anni, ritenuta responsabile del furto di una carta di credito “Poste Italiane” ai danni di una concittadina. La parte offesa, dopo aver ricevuto “l’alert” per prelievi indebiti effettuati in vari esercizi commerciali di Bitonto, per un importo complessivo di circa 75 euro, si è resa conto di aver subito il furto della carta ed ha denunciato il fatto alla Polizia. Gli agenti, attraverso un’immediata attività di indagine, hanno recuperato le immagini di video sorveglianza degli esercizi commerciali in cui erano stati effettuati gli acquisti ed hanno individuato la responsabile. La donna aveva approfittato di un momento di distrazione della denunciante in un supermercato per sottrarle la carta.

La 50enne è stata individuata, fermata e sottoposta a controllo; sottoposta a perquisizione, è stata trovata in possesso della carta di credito rubata che è stata restituita alla legittima proprietaria.

Nell’ambito di un’altra attività tesa a contrastare il fenomeno dei furti d’auto, i poliziotti della Squadra Volante, durante pianificati controlli nelle campagne bitontine, hanno fermato un giovane ventenne che stava armeggiando su un “Ape car”; accortosi della presenza degli agenti, si è dato a immediata fuga. Prontamente bloccato dai poliziotti, è stato sottoposto a controllo: il mezzo è risultato privo di assicurazione, targa e con telaio quasi illeggibile.

Il veicolo è stato posto sotto sequestro ed il giovane, già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per ricettazione di bene di sospetta provenienza furtiva.

Lascia il tuo commento
commenti