Eventi da novembre 2021 a febbraio 2022

CultOra Festival, in Cattedrale va in scena la Divina Commedia

Parte sabato 27 novembre la rassegna di arti curata dalla Fondazione De Palo-Ungaro con i giovani del Comitato organizzativo

Cultura
Bitonto mercoledì 24 novembre 2021
di La Redazione
La Cattedrale di Bitonto
La Cattedrale di Bitonto © BitontoLive.it

Pronta la seconda edizione del CultOra Festival - Ex labore to works, evento culturale, divulgativo e trasversale tra le diverse conoscenze e arti, con un occhio rivolto ai peculiari mutamenti d’ognuno, che da novembre 2021 a febbraio 2022 animerà con mostre, seminari e spettacoli dal vivo gli spazi culturali della città di Bitonto.

La manifestazione è organizzata dalla Fondazione De Palo-Ungaro in collaborazione con i giovani del Comitato organizzativo, con il contributo finanziario del Consiglio regionale della Puglia e il patrocinio del Comune di Bitonto.

La prima fase del progetto CultOra Festival ha come tema cardine la volontà di proporre e mediare verso un pubblico vasto, ed eterogeneo per interesse e forme cognitive, alcune tematiche del complesso mondo della Divina Commedia di Dante.

 

GLI APPUNTAMENTI

27 novembre - Cattedrale di Bitonto - ore 20: relazione del professor Fjodor Montemurro su “Dante: la libertà tra morale e politica” e concerto per quartetto d’archi dei Time2Quartet “L’armonia che temperi e discerni: dalla poesia della Divina Commedia alle dissonanze in Piazzolla”

4 dicembre - Cattedrale - ore 20: Raffaello Fusaro condivide con il pubblico un viaggio nella poesia della Divina Commedia. Alla scoperta de “L’Amore nell’arte e nella vita di Dante” e della straordinaria capacità del poeta di parlare al presente. La musica accorda all’interpretazione dei versi Bach e la musica elettronica, Mozart e la contemporanea, il rock ed il jazz.

8 dicembre Festa dell’Immacolata - Cattedrale - ore 10.30: Messa solenne celebrata dall’arcivescovo di Bari-Bitonto monsignor Giuseppe Satriano. Lettura del canto XXXIII del Paradiso e inaugurazione in cripta della mostra fotografica di Domenico FiorielloIl culto e la devozione mariana nella città vecchia”.     

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 24 novembre 2021 alle 09:31 :

    Trovo singolare che la Cattedrale, chiusa addirittura alle Messe nel periodo del Covid, ora "riapra" come spazio culturale non necessariamente cattolico. È il nuovo corso della Chiesa del futuro? Sarà ma mi ricorda il destino di molte chiese protestanti in Germania, utilizzate come luoghi per mostre di quadri e conferenze. Rispondi a Franco