Evento per il 'Parco delle Arti'

Francesca Palumbo presenta il suo libro

Alle 18.30 presso il salotto letterario 'Degennaro' la presentazione del libro 'Labili confini. Poesie di migrazione, viaggio ed esilio'

Cultura
Bitonto venerdì 09 novembre 2018
di La Redazione
Francesca Palumbo
Francesca Palumbo © Facebook

Questa sera alle 18.30 presso il Salotto letterario "Centro Studi G. Degennaro" (Largo Teatro, 7) Francesca Palumbo presenta il libro da lei curato, dal titolo Labili confini. Poesie di migrazione, viaggio ed esilio, edizioni Stilo.

La presentazione rientra nel "Parco delle Arti" Progetto comunale “Bitonto città dei festival”: viaggi letterari nel borgo – VII edizione.


Il libro

Al viaggio, allo spostamento sono legati sentimenti acuti e contrastanti: la scoperta, l'entusiasmo, lo struggimento, l'isolamento, la mancanza. Quest'antologia raccoglie una selezione di testi poetici di autori e autrici di tutto il mondo (dal Novecento ai giorni nostri) con l'intento di far conoscere le voci di chi per necessità o scelta, costrizione o desiderio, ha lasciato la propria terra d'origine, varcando confini fisici e mentali, attraversando paesi e stati d'animo, ma anche di chi - senza mai spostarsi dal luogo natìo - ha viaggiato con la mente. Labile è la definizione di 'casa', labile è l'identità di chi migra, labile è la lingua in cui questi autori si esprimono poiché non è sempre quella madre. Tutti hanno scelto i versi come mezzo per dare corpo a pensieri e a stati d'animo individuali o collettivi, eleggendo il linguaggio poetico a territorio di incontro, conoscenza, condivisione.


La curatrice

Francesca Palumbo è nata a Bari dove vive e insegna Lingua e letteratura inglese nelle scuole superiori. Si occupa di Alfabetizzazione e certificazione dell’Italiano per stranieri. Organizza seminari sull’Intercultura e laboratori di Scrittura creativa nelle scuole. Blogger e traduttrice, scrive recensioni di libri per testate online e collabora con «La Repubblica». Ha pubblicato la silloge di racconti Volevo dirtelo (Il Filo 2008), il romanzo Il tempo che ci vuole (Besa 2010), l’instant book La vita è un colpo secco (Atmosphere 2014) e la graphic novel In fondo (Fasi di Luna 2014). Con il suo ultimo romanzo Le parole interrotte (Besa 2015) ha vinto il Premio Letterario Nazionale Bari Città Aperta ed è risultata finalista nella terna del prestigioso premio letterario della Società dei Lettori Lucchesi.

A cura del "Circolo dei lettori" della Libreria del Teatro. Ingresso libero.

Lascia il tuo commento
commenti