Nell'ambito della rassegna "Libri di acqua"

Il geologo Mario Tozzi presenta il suo libro "L'Italia intatta", domani al porto di Bari

Continua il tour pugliese di Tozzi. Qualche anno fa il ricercatore è stato a Bitonto per parlare dei problemi ambientali in Puglia

Cultura
Bitonto martedì 16 aprile 2019
di La Redazione
Mario Tozzi a Corato: «Paura delle catastrofi? Servono giusta informazione e buon esempio»
Mario Tozzi a Corato: «Paura delle catastrofi? Servono giusta informazione e buon esempio» © CoratoLive.it

Domani alle 17.30 presso la Sala conferenze del Porto di Bari - Terminal Crociere, 2° Piano (ingresso auto varco della Vittoria, di fronte Fiera), il noto geologo e ricercatore Mario Tozzi presenterà il suo ultimo libro L'Italia intatta (Edizioni Mondadori), nell'ambito della rassegna "Libri di acqua".

Introdurrà e modererà l'incontro la prof.ssa Cettina Fazio Bonina (responsabile "Libri di Acqua" per la Puglia). Presenta l'evento la giornalista Enrica Simonetti. A portare i saluti della categoria dei geologi pugliesi, ci sarà Salvatore Valletta, presidente dell'Ordine dei geologi della Puglia. Previsti anche i saluti del dottor Antonello Fiore, presidente nazionale dell'Associazione SIGEA. Ingresso libero.

Il libro

Viaggio nei luoghi italiani non alterai dagli uomini e fermi nel tempo. Un mosaico di straordinaria bellezza. 'Questo libro non è una guida di viaggio, ma un compagno di strada: coltivo l'illusione che possa farvi visitare il nostro paese anche senza muovermi da casa. E farvi osservare con altri occhi ciò che pensavate di avere già visto'.

Spesso ci viene raccontata un'Italia bellissima, l'Italia dei grandi siti archeologici, delle innumerevoli città d'arte e delle terme monumentali. Un paese meraviglioso che, nei secoli passati, i figli dell'aristocrazia europea eleggevano a meta del loro Grand Tour, finendo invariabilmente per innamorarsene. Altre volte, invece, l'immagine più diffusa è quella di un'Italia sfigurata, che nel continente vanta il triste primato del più alto consumo di suolo, e dove l'inestimabile patrimonio naturale e culturale viene sfregiato, distrutto o svenduto. Qual è, dunque, il vero volto del nostro Paese? Probabilmente né l'uno né l'altro, perché l'Italia è un incredibile mosaico, ricomposto così tante volte da renderne irriconoscibile il disegno originario, ma nel quale affiorano, in mezzo a centinaia di orrori, tessere di vivida bellezza, qualcuna ancora magicamente intatta. È alla scoperta di questi luoghi, ultime testimonianze di una natura incontaminata ormai in via di estinzione, che Mario Tozzi conduce il lettore, in un emozionante viaggio verso mete che, per la loro inaccessibilità alle auto, sono finora miracolosamente scampate all'assalto del turismo di massa. Dal ghiacciaio dell'Adamello alle Alpi liguri, dall'isola di Montecristo alle Eolie, passando per la Barbagia, l'Aspromonte e le faggete della Marsica, dove l'orso combatte la sua disperata lotta per la sopravvivenza, il percorso si snoda lungo i sentieri meno battuti, al ritmo lento e silenzioso dei passi, il solo che consenta di godere delle mille sfumature cromatiche di un bosco, di cogliere il fuggevole passaggio di un animale selvatico e di leggere la storia del territorio impressa nelle rocce. Ma intatti, per l'autore, sono anche quei luoghi in cui le opere dei suoi antichi abitanti hanno mantenuto l'originario splendore, resistendo al tempo e all'invadenza di una dissennata urbanizzazione: i Sassi di Matera e l'ingegnoso sistema di raccolta delle acque piovane, le camere dello scirocco, geniale esempio di climatizzazione ante litteram nelle viscere di Palermo, la spettacolare Napoli sotterranea, un grembo accogliente e sicuro nel quale tanti partenopei trovarono rifugio durante i bombardamenti aerei dell'ultima guerra, o lo stupefacente sottosuolo di Roma, 5000 chilometri di condotti fognari risalenti probabilmente agli Etruschi. Un'Italia «intatta», quindi, per il momento esiste ancora: imparare a conoscerla è l'unico modo non solo per riappropriarsene ma per sentire la responsabilità e il dovere di conservarla, in quanto traccia delle profonde radici di un'identità culturale e di una storia che sono il vero bene da lasciare in eredità alle generazioni future.

L'autore

Mario Tozzi è il Primo Ricercatore presso il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e si occupa dell’evoluzione geologica del Mediterraneo centro-orientale. E’ autore di oltre 50 pubblicazioni scientifiche su riviste italiane e internazionali. E’ membro del Consiglio Scientifico del WWF. Ha condotto sulle emittenti televisive italiane diversi programmi: attualmente “Atlantide” (La7); “La Gaia Scienza” (La7 – 2009-2010); “Terzo Pianeta” (RaiTre – 2007-2008); “Gaia – il pianeta che vive” (RaiTre – 2000-2007) e altri ancora.

Lascia il tuo commento
commenti