Chiave dinamometrica: caratteristiche e applicazioni tipiche

Chiave dinamometrica: caratteristiche e applicazioni tipiche

Le chiavi dinamometriche sono una tipologia di strumento molto utilizzato e servono per serrare degli elementi di fissaggio, come ad esempio dadi e bulloni, in modo preciso e accurato

Mondo Imprese
Bitonto venerdì 29 ottobre 2021
di La Redazione
Chiave dinamometrica: caratteristiche e applicazioni tipiche
Chiave dinamometrica: caratteristiche e applicazioni tipiche © n.c.

Le chiavi dinamometriche sono una tipologia di strumento molto utilizzato e servono per serrare degli elementi di fissaggio, come ad esempio dadi e bulloni, in modo preciso e accurato. Grazie ad una chiave dinamometrica è possibile infatti "chiudere" questi elementi con notevole precisione, facendo in modo di raggiungere un valore di coppia predeterminato. Il valore di coppia rappresenta la giusta tensione che consente di fissare un elemento in modo stabile, avendo però anche la certezza di poterlo riaprire quando necessario.
Grazie alle chiavi dinamometriche può quindi essere definitivamente risolto il problema degli elementi di fissaggio che si allentano in maniera inavvertita o che si deteriorano a causa di una forza eccessiva applicata durante la chiusura e che divengono così molto difficili da riaprire. Di conseguenza, tramite l'uso di una chiave dinamometrica, il raggiungimento di un prestabilito valore di coppia assicura la massima durata di tutti gli elementi fissanti.

Caratteristiche di una chiave dinamometrica

Oggi in commercio è possibile trovare diverse chiavi dinamometriche, con caratteristiche tecniche tra loro differenti, come è facilmente riscontrabile su Rs Components online, portale specializzato nella fornitura di articoli, accessori e attrezzatura professionali.
Tra i formati più diffusi vi è sicuramente quello con trave, ovvero caratterizzato da un design e da un utilizzo estremamente semplice con una barra indicatrice dei valori di serraggio che rimane dritta, mentre a piegarsi in base alla forza applicata sullo strumento è il cosiddetto albero, ovvero la parte che comprende l'impugnatura. Sono molto diffuse anche le chiavi dinamometriche elettroniche che hanno la caratteristica di permettere di raggiungere molto rapidamente un valore di serraggio, grazie agli avvisatori acustici e alla presenza di un display.
Esistono poi anche le chiavi dinamometriche meccaniche, che sono il giusto compromesso tra precisione e facilità d'uso e per questo sono anche le più usate. In questo caso per funzionare prevedono il classico movimento a rotazione che le contraddistingue. Infine vi sono i modelli a quadrante che sono maggiormente utilizzati in ambito di verifica del raggiungimento dei valori di coppia prestabiliti. Ogni tipologia di chiave dinamometrica ha orientativamente un suo ambito di applicazione.

Utilizzo e principali applicazioni

I modelli meccanici e quelli con trave sono comunemente utilizzati nelle officine e nel fai da te, mentre quelli elettronici rappresentano la scelta solitamente preferita in ambito ingegneristico. Quest'ultima tipologia si contraddistingue per la massima precisione e per una notevole facilità d'uso, così come quella di tipo meccanico. Le chiavi a quadrante sono invece utilizzate per dei test di verifica, detti anche "Torque Verification".
Al giorno d'oggi sono molti i settori in cui vengono utilizzate comunemente le chiavi dinamometriche, come ad esempio:
•    Officine meccaniche.
•    Riparazioni e manutenzioni di bici.
•    Regolazioni nell'automotive.
•    Settore edile.
•    Manutenzione tecnica.
•    Ingegneria elettronica.
In generale l'uso di una chiave dinamometrica è ormai molto frequente e di conseguenza gli ambiti di applicazione sono tantissimi. Per questo motivo è facilmente possibile individuare una chiave dinamometrica praticamente in ogni officina e ogni ambito in cui vengono effettuati dei lavori di manutenzione.
Nella scelta delle chiavi dinamometriche è molto importante individuare dei prodotti di alta qualità che siano in grado di assicurare tutti i più elevati standard di serraggio. In questo modo risulterà molto semplice fissare gli elementi e raggiungere dei valori molto precisi. I valori di serraggio con una chiave dinamometrica sono sempre leggibili in due diverse scale, libbre per piedi o newton per metri. Quest'ultima rappresenta quella maggiormente utilizzata in Europa.

Lascia il tuo commento
commenti