Nel discorso di ringraziamento ha ricordato la moglie Carla, scomparsa di recente

Ricci proclamato sindaco: «Sarò il servo di questa comunità»

Cerimonia d'investitura ufficiale avvenuta nel pomeriggio, nell'atrio del Palazzo di Città

Politica
Bitonto martedì 21 giugno 2022
di Marco Lovero
Il sindaco Ricci circondato dalla sua famiglia
Il sindaco Ricci circondato dalla sua famiglia © BitontoLive.it

«Mai avrei immaginato di poter essere il sindaco di questa comunità e devo dire grazie a tutta la città». Ha esordito così Francesco Paolo Ricci, dopo la proclamazione ufficiale a sindaco di Bitonto, Palombaio e Mariotto, avvenuta questo pomeriggio nell’atrio principale del Palazzo di Città.

La presidente dell’Ufficio elettorale centrale, Assunta Napoliello, ha dato lettura del verbale con cui si certifica l’elezione a primo cittadino di Ricci, alla luce del controllo e della quadratura dei dati riportati nei verbali delle 51 sezioni elettorali cittadine.

Francesco Paolo Ricci assume da oggi tutte le funzioni di sindaco, compresa quella di ufficiale di governo.

Dopo l’abbraccio con la figlia Giulia, sempre al suo fianco anche in campagna elettorale, Francesco Paolo Ricci ha voluto ringraziare in primis il sindaco uscente Michele Abbaticchio. «Resterai a fianco alla città, darai la tua collaborazione», ha detto.

Poi il suo competitor Domenico Damascelli «per la campagna elettorale leale, corretta, serena, con pochi asti, entrambi avevamo come obiettivo solo il bene comune». E ancora «tutti i candidati, eletti e non eletti, che si sono spesi e ci hanno messo la faccia», e i dipendenti comunali «che sono pochi e vanno oltre il loro dovere. Grazie per quello che farete e faremo di tutto per aumentare l’organico, per affiancarvi altro personale di cui questo Comune ha necessità».

Infine il grazie del cuore, rivolto «a tutta la mia famiglia, che ci ha sostenuti in un periodo non facile per me, per Giulia e per Chiara. E fatemi ringraziare Carla per favore – ha detto cedendo alla commozione, ricordando la moglie scomparsa di recente – perché questa vittoria non mi restituirà lei, ma so di aver ritrovato la vicinanza della gente, del popolo che mi darà la forza di realizzare quello a cui io per primo, ma tutti quanti siamo chiamati».  

«Cercherò di privilegiare tutti quanti, escluso me, farò solo l’interesse di voi cittadini»: questo l’impegno assunto dal sindaco Ricci.

Poi ha citato una frase del Vangelo di Marco: “Chi vuol essere il primo fra voi, si faccia servo di tutti”.

«Io sarò il vostro servo – ha promesso – sarò a servizio di questa comunità. Fatemelo notare nel momento in cui dovessi deviare da questo mio intento. Abbiamo davanti a noi cinque anni, cercheremo di dare il meglio».  

 

 

 

Il lavoro dell’Ufficio elettorale centrale proseguirà nei prossimi giorni per completare i controlli, al termine dei quali potranno essere ufficializzati i voti ottenuti dalle singole liste e le preferenze dei singoli candidati per la proclamazione dei 24 consiglieri comunali eletti.

 

Lascia il tuo commento
commenti