Ieri mattina

1/Consiglio comunale, approvato un ordine del giorno a sostegno dei dipendenti del Mercatone Uno

Nella mattinata di ieri una delegazione dei lavoratori di Terlizzi ha partecipato ai lavori, accompagnata dal consigliere comunale di opposizione Giuseppe Volpe

Politica
Bitonto mercoledì 26 giugno 2019
di La Redazione
Mercatone, il consiglio comunale di Bitonto approva un ordine del giorno a sostegno dei dipendenti
Mercatone, il consiglio comunale di Bitonto approva un ordine del giorno a sostegno dei dipendenti © TerlizziLive

Nella mattinata di ieri una delegazione dei dipendenti del Mercatone Uno di Terlizzi ha partecipato ai lavori del consiglio comunale di Bitonto, accompagnata dal consigliere comunale di opposizione Giuseppe Volpe.

Dopo Terlizzi, Ruvo, Molfetta e avantieri Giovinazzo, anche il consiglio comunale di Bitonto ha votato all'unanimità (con un solo consigliere astenuto) l'ordine del giorno a sostegno alla vertenza dei 54 lavoratori ritrovatisi senza lavoro a seguito della sentenza di fallimento decretata il 22 maggio scorso dal Tribunale di Milano.

I comuni di Bitonto e Giovinazzo hanno previsto anche forme di sostegno economico attraverso l'erogazione di un "contributo sociale" per le famiglie dei residenti rimasti senza lavoro.

«Siamo vicini ai lavoratori e come amministrazione comunale ci impegniamo, nei limiti dei regolamenti e degli strumenti a nostra disposizione. Come lo faremo? Nei prossimi giorni i lavoratori potranno essere ricevuti negli uffici del servizi sociali, le assistenti si occuperanno di valutare la loro condizione socio-economica e l'impatto della cassa integrazione nei prossimi mesi. Valuteremo i bisogni spefici e metteremo in campo gli strumenti per sostenere le famiglie del nostro territorio che si trovano a vivere questa situazione di difficoltà», ha affermato Gaetano De Palma, assessore al welfare. Molti i consiglieri che sono intervenuti esponendosi, da Francesco Brandi (Pd) ad Emanuele Avellis (Riformisti Cattolici e Popolari) e Giuseppe Santoruvo (Sud al Centro) , passando per Giuseppe Maiorano (Itc), Emanuele Sannicandro (Id) e Francesco Scauro (Psi).

Durante la discussione è stato richiesto l'intervento di un rappresentante della delegazione del punto vendita terlizzese, per cui è intervenuto Vincenzo Tatulli, rappresentante sindacale della Filcams Cgil.

«Spero che anche il comune di Terlizzi, che ha il numero più cospicuo di lavoratori e famiglie colpite dal fallimento del Mercatone (ventiquattro), si attivi in questa direzione, così come ho richiesto in consiglio comunale e attraverso un'apposita mozione», ha dichiarato Giuseppe Volpe.

Lascia il tuo commento
commenti