Dal Pd a indipendente

Natilla rientra nel consiglio comunale e si dichiara indipendente

'Agirò in piena autonomia ma aggregando le politiche del centrosinistra', dichiara Natilla che si stacca dal Pd

Politica
Bitonto giovedì 16 gennaio 2020
di Tommaso Cataldi
Franco Natilla
Franco Natilla © BitontoLive.it (Francesco Cuoccio)

Rientra in consiglio comunale Franco Natilla, e lo fa al posto di Gaetano Bonasia, che lo scorso dicembre aveva annunciato le proprie dimissioni a causa di impegni lavorativi.

Alle amministrative del 2017, Natilla si era candidato col Partito democratico, risultante terzo per numero di voti ma senza il consenso necessario per entrare nuovamente a far parte dell’emiciclo di Palazzo Gentile, dopo il quinquennio 2012-2017 che, sempre nelle fila del Pd, lo aveva visto opporsi tenacemente al sindaco Michele Abbaticchio. A distanza di due anni e mezzo però il Partito democratico è passato dall’opposizione alla maggioranza ed evidentemente Natilla non ha gradito l’avvicinamento al primo cittadino, suo acerrimo nemico, tanto da dichiararsi indipendente ma sempre sostenitore delle tematiche di centrosinistra.

“Il mio inaspettato rientro nel Consiglio Comunale – scrive Natilla su Facebook – mi consente di riprendere il filo di tante battaglie che ho cercato di portare avanti per anni, con impegno e determinazione, sulla base dei miei convincimenti secondo cui, per servire efficacemente il bene comune, occorre agire con trasparenza, stabilendo un legame coerente e verificabile, tra i fatti e le parole. Questo perché, nella società dell’immagine e con le nuove forme della comunicazione, a prevalere spesso sono le parole a scapito dei fatti i quali, se non vengono compiutamente realizzati, disattendono le esigenze della comunità e allargano il fossato tra cittadini e istituzioni. Il ‘nuovo’ quadro politico col quale mi confronterò in Consiglio Comunale esige perciò da parte mia un rinnovato impegno sui temi più sentiti dalla comunità bitontina; temi che cercherò di affrontare con spirito propositivo e collaborativo orientandomi sulla base della mia storica appartenenza al campo del centrosinistra”.

“In coerenza con le posizioni politiche e programmatiche espresse e portate avanti durante la campagna elettorale per le amministrative – conclude l’ex Piddino –, agirò in piena autonomia concentrandomi sui problemi della città, ma rassegnando sin da subito che profonderò ogni sforzo nell’ottica di aggregare tutte le energie possibili, dentro e fuori il consiglio, che diano slancio e coerenza alle politiche del centrosinistra nella nostra città”.

Lascia il tuo commento
commenti