La nota

La deputata bitontina Ruggiero eletta facilitatore regionale per il MoVimento 5 Stelle in Puglia

“È importante fare tesoro dell’esperienza di capo politico di Di Maio per ripartire più forti di prima", ha commentato

Politica
Bitonto venerdì 24 gennaio 2020
di La Redazione
Francesca Anna Ruggiero (M5S)
Francesca Anna Ruggiero (M5S) © n.c.

«Svolgerò il mio ruolo con impegno e determinazione, consolidando e ampliando i rapporti con i territori, fornendo tutto il supporto necessario per risolvere le problematiche che di volta in volta si presentano». Lo dichiara la deputata bitontina Francesca Anna Ruggiero (M5S), a proposito della sua elezione a facilitatore regionale per il MoVimento 5 Stelle in Puglia, nell’area delle relazioni interne, da parte degli iscritti sulla piattaforma Rousseau. «La figura del facilitatore regionale fa parte della riorganizzazione del MoVimento 5 stelle e ha l’obiettivo di rendere più efficaci i rapporti fra le istituzioni, i portavoce e la base. In tutta Italia sono stati eletti 90 facilitatori regionali, che assieme ai 12 facilitatori tematici nazionali e i 6 facilitatori nazionali organizzativi andranno a formare la nuova struttura del movimento».

«Luigi Di Maio – aggiunge la deputata, che ha partecipato oggi alla presentazione dei facilitatori regionali in cui è intervenuto l’ormai ex-capo politico- ha rappresentato un punto di riferimento per tutto il MoVimento 5 Stelle e continuerà a farlo, ma è arrivato il momento di un cambio di passo. Luigi ha portato a casa importanti provvedimenti ed è ora di fare tesoro della sua esperienza di capo politico per ripartire ancora più forti e determinati di prima».

«Il discorso di oggi è stata un’istantanea fedele della situazione del MoVimento 5 Stelle, dei punti di forza e dei problemi che la nostra nuova struttura organizzativa dovrà superare. Come facilitatore regionale adesso collaborerò assieme agli altri membri del Team del Futuro per traghettare il Movimento verso gli Stati Generali di marzo».

«Come ha ribadito Luigi – conclude la deputata- le nostre 5 Stelle continueranno a camminare sulle gambe di milioni di italiani».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • grilla arida ha scritto il 13 febbraio 2020 alle 16:35 :

    che bella vita Ruggiero, dopo aver fatto la porta borse a Cariello, come tutti i politici che infangate, adesso per miracolo sei pure Deputata. Un sogno. Viva la meritocrazia e soprattutto il portaborse Rispondi a grilla arida

  • Marco ha scritto il 25 gennaio 2020 alle 20:24 :

    Non si capisce cosa dovranno fare i cosiddetti "facilitatori" e chi dovranno coordinare visto che sul territorio non ci sono più attivisti ma solo pochi aspiranti alle poltrone che si libereranno (forse, salvo modifiche) alla fine del secondo mandato. E chi aspira a una poltrona farà i conti con il taglio dei parlamentari 5S, soprattutto quello decretato dal voto. Rispondi a Marco

  • Maria P. ha scritto il 25 gennaio 2020 alle 18:45 :

    Quando poi qualcuno dei 5Stelle ci spiegherà cosa sono davvero questi Stati Generali forse potremo dire qualcosa. Per ora buio pesto su tutto: futuro, programmi, alleanze, dirigenza etc Rispondi a Maria P.

  • Franco ha scritto il 24 gennaio 2020 alle 23:13 :

    Cara Ruggiero, il parlamentare deve poter rappresentare il territorio che lo ha eletto e deve poter rispondere alle esigenze di quello, non deve sottostare a dei diktat del Governo o dei "capi politici". La Costituzione non prevede alcun obbligo di mandato, ovvero obbedienza totale e incondizionata a chi ti ha candidato. Rispondi a Franco

  • Marco ha scritto il 24 gennaio 2020 alle 21:37 :

    La democrazia al tempo dei 5Stelle: tagliare i parlamentari eletti dal popolo e sostituirli con i facilitatori nominati da Grillo. Rispondi a Marco

  • Maria P. ha scritto il 24 gennaio 2020 alle 11:50 :

    Il profilo basso dei 5Stelle alle regionali in Puglia vogliono dire solo una cosa: "non votateci". E votate Emiliano per non far vincere il centrodestra. Una partita sporca dunque. Rispondi a Maria P.

  • Franco ha scritto il 24 gennaio 2020 alle 10:29 :

    Si capisce sempre meno del 5 Stelle o di quello che ne rimane, non si capisce perché il "capo politico" si è dimesso proprio alla vigilia delle regionali e non si capisce neppure cosa servono davvero questi famosi "facilitatori". La trasparenza interna non abita da quelle parti. Nonostante la pretendiamo a gran voce dagli altri. In democrazia non ci sono "facilitatori" di non si sa che ma rappresentanti eletti, senatori e deputati, che però i 5Stelle vogliono tagliare. Rispondi a Franco