La nota

Fondo per Sviluppo e Coesione, Macina-Ruggiero: “Rispettare vincolo destinazione risorse al Sud"

Le due deputate pugliesi sono intervenute alla Camera durante il Question Time con un’interrogazione a risposta immediata al Ministro Provenzano

Politica
Bitonto venerdì 22 maggio 2020
di La Redazione
Francesca Anna Ruggiero
Francesca Anna Ruggiero © n.c.

“Accogliamo con favore la risposta del Ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Giuseppe Provenzano alla nostra interrogazione sul vincolo di destinazione territoriale per il Sud delle risorse previste dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, per il quale è necessario preservare la distribuzione dell’80% al Mezzogiorno e il 20% al Nord. Continuiamo a mantenere alta l’attenzione perché il Sud non sia privato di risorse ancora più essenziali in un momento economico drammatico come quello che stiamo vivendo”.

Così in una nota congiunta le deputate pugliesi Anna Macina e Francesca Anna Ruggiero del M5S, che sono intervenute mercoledì scorso durante il Question Time svoltosi alla Camera dei Deputati.

“Il Fondo per lo sviluppo e la coesione – continuano - inizialmente denominato Fondo per le aree sottoutilizzate, è lo strumento di finanziamento per le aree sottoutilizzate del Paese, che raccoglie risorse nazionali aggiuntive, da sommarsi a quelle ordinarie e a quelle comunitarie, nonché nazionali di cofinanziamento. La Commissione europea ha consentito la completa flessibilità nell’uso delle risorse della politica di coesione per indirizzarle verso settori, quali la sanità e gli aiuti alle imprese. Alla luce di questo, è fondamentale assicurare che le risorse per il Sud previste dall’FSC non siano dirottate verso altre destinazioni, perché recherebbero una grave danno alle condizioni di ripresa del Mezzogiorno, già alle prese con un ritardo strutturale rispetto al Nord Italia. Come Movimento 5 stelle vigileremo affinchè nella legge di bilancio siano indicate le risorse destinate al Fondo di Sviluppo e Coesione per il settennato 2021-2027. Ci impegneremo a scongiurare ogni iniziativa che si riveli penalizzante per il Sud”, concludono le deputate.

Lascia il tuo commento
commenti