La nota

Anche la Lega Bitonto contro il coprifuoco

"Esprimiamo la nostra contiguità a quanto riportato dal nostro Primo Cittadino e non neghiamo la nostra vicinanza, il nostro spirito di collaborazione e il nostro appoggio nella lotta al malaffare e alla criminalità"

Politica
Bitonto martedì 20 ottobre 2020
di La Redazione
Piazza Marconi durante il lockdown
Piazza Marconi durante il lockdown © n.c.

Riceviamo e pubblichiamo la nota a firma della segreteria della Lega Bitonto:

" Le notizie degli ultimi giorni spaventano e non ci fanno dormire sonni tranquilli, all'opposto prefigurano una recrudescenza dell’epidemia, la famigerata seconda ondata, che sta cogliendo impreparati i cittadini che credevano di non doversi più misurare con le restrizioni, a volte fin troppo pesanti, inverosimilmente insostenibili. Si richiede pertanto uno sforzo civico e uno spirito di mobilitazione coscienziale ancor prima che sanitaria per salvaguardare l’incolumità pubblica, senza attingere ad un drammatico lessico marziale o bellico, consueto a quelle stagioni buie della storia che appaiono lontane nel tempo. È stato scongiurato, almeno per il momento, il tanto contestato coprifuoco, lemma intriso di tragicità storica e sociale. Sebbene il nuovo DPCM, non esente da contraddittorietà palesi, lasci ampi spazi di manovra ai sindaci e agli enti sussidiari, che eventualmente potrebbero aumentare la stretta e la rigidità dei provvedimenti, esso evita a tutti i costi l’imposizione di un coprifuoco posto a limite delle libertà personali degli individui. Non ci sembra opportuno approvare, nella confusione di idiozie normativistiche delle ultime ore, un provvedimento nocivo alla cittadinanza come il coprifuoco, non foss’altro per la sua natura liberticida e, anche, per gli effetti collaterali non idilliaci che comporterebbe, tra cui una ricaduta sulle attività economiche e sul controllo del territorio. In tal senso esprimiamo la nostra contiguità a quanto riportato dal nostro Primo Cittadino e non neghiamo la nostra vicinanza, il nostro spirito di collaborazione e il nostro appoggio nella lotta al malaffare e alla criminalità"

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • giuseppe depalo ha scritto il 20 ottobre 2020 alle 19:36 :

    In tal senso esprimiamo la nostra contiguità a quanto riportato dal nostro Primo Cittadino e non neghiamo la nostra vicinanza, il nostro spirito di collaborazione e il nostro appoggio nella lotta al malaffare e alla criminalità" HO LETTO BENE? CONTIGUITA'.... E' VERAMENTE TEMPO DI MIRACOLI. PECCATO CHE ZAIA HA CHIESTO PER PRIMO IL COPRIFUOCO Rispondi a giuseppe depalo